Immobili
Veicoli
deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
21 min
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
1 ora
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
1 ora
Rinnovato il CCL dell'Autolinea Mendrisiense
Si tratta di un contratto collettivo «solido e garante di buone condizioni di lavoro», sottolineano i sindacati.
CANTONE
2 ore
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
CADENAZZO
2 ore
Due mesi di cantiere sulla strada del Monte Ceneri
Il risanamento della pavimentazione della strada cantonale si svolgerà tra il 31 gennaio e fine marzo.
CANTONE
6 ore
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
CANTONE
6 ore
Figlio in ospedale? C'è chi ti porta da mangiare gratis
Questo lo scopo dell'associazione che, ora, cerca volontari nel Bellinzonese: «Abbiamo delle famiglie da aiutare»
CANTONE
12 ore
Il «bellissimo gioco» che ti fa perdere 1300 franchi
Il meccanismo è quello del noto "schema Ponzi": piramidale e senza reale possibilità di vincere
CANTONE/CONFINE
14 ore
Senza peli sulla lingua: «Il Green Pass avrà un impatto»
La testimonianza di uno storico parrucchiere e il parere del sindaco Mastromarino
CANTONE
04.12.2019 - 21:350

Truffe online: «Decine all'anno». Ecco come evitarle

Guardarsi bene da prezzi troppo convenienti è una delle strade da percorrere per non passare un brutto Natale. Ma c'è chi l'ha scoperto troppo tardi

LUGANO - Una truffa tentata e due riuscite. Sempre attraverso portali di vendita online. Tuttavia, il fenomeno segnalatoci da alcuni lettori è esteso a tal punto da contare «alcune decine di casi segnalati all'anno», come riferisce la Polizia cantonale. La modalità è sempre la stessa: il prodotto viene ceduto a prezzi molto convenienti e il venditore, che afferma di vivere in Svizzera, si mostra così comprensivo da offrire, compresa nel prezzo già allettante, anche la spedizione a casa. Nonostante l'oggetto sia di grosse dimensioni. Unica richiesta: il pagamento anticipato.

Se un nostro lettore ha annusato la fregatura prima di cadervi con tutte le scarpe (in quel caso a svelare il piano truffaldino sono state le foto dell'oggetto che tradivano una provenienza non esattamente "local". Sullo sfondo, infatti si notavano bidoni della spazzatura canadesi), c'è pure chi ci ha raccontato di essere rimasto gabbato dall'annuncio/trappola. È il caso di P.* che per una bicicletta ha versato ben 1'035 franchi senza poterci mai nemmeno fare una pedalata. Oppure di A.*, che ha sborsato un anticipo di 200 franchi per un vogatore. Mai arrivato. In quest'ultimo caso il venditore ha anche tentato di ottenere un secondo bonifico spiegando di aver avuto problemi di natura economica.

Per la Polizia, le precauzioni da adottare in queste circostanze (vista anche la recrudescenza del fenomeno) sono abbastanza semplici e ricorrenti in molti altri ambiti in cui vengono commessi questi illeciti.

Prima di tutto il potenziale acquirente è invitato a «diffidare dai prezzi evidentemente troppo bassi e allettanti». Se il prezzo è così basso, in effetti, un motivo ci sarà. In secondo luogo l'invito è a «contattare di persona la persona di riferimento. Se nell’inserzione manca il contatto, questo è un primo elemento che deve far nascere un sospetto». Non bisogna poi «fornire indicazioni sui propri conti o relazioni finanziarie» e, se si tratta di annunci su portali locali, è il caso di «verificare e prendere in consegna di persona la merce prima di regolarne il pagamento». Tutto questo per non avere brutte sorprese. O, peggio, per evitare di trovarsi un bel niente sotto l'albero di natale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
cacos 2 anni fa su tio
Esteso a tal punto... Alcune decine all anno, woh estesissimo 10 20 persone in un anno o poco Più ci sta sono i polli. Capisco il furto di dati virus malevoli che si nascondono nel PC ma qui parliamo di abboccare e ingoiare l amo. Quindi nessun problema ci saranno sempre sia i polli che i furbi e questo è da sempre.
Zico 2 anni fa su tio
@cacos giusto. e se uno è pollo non deve sorprendersi se prima o poi viene spellato!
Zico 2 anni fa su tio
@Zico spennato...ovviamente
Pongo 2 anni fa su tio
andate a comprare nei negozi somari
interceptors 2 anni fa su tio
Grazie comunque ad una giustizia, che anche quando li denunci e vengono identificati, non subiscono nessun tipo di pena...pora "giustizia" made CH...
Orso 2 anni fa su tio
Polli:)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 12:26:28 | 91.208.130.85