Cerca e trova immobili

CANTONESono 3'000 gli iscritti all'USI

16.12.13 - 09:56
Dall'indagine interna risulta che il 90,9% dei diplomati USI trova lavoro
Foto Ti Press
Sono 3'000 gli iscritti all'USI
Dall'indagine interna risulta che il 90,9% dei diplomati USI trova lavoro

LUGANO - Gli iscritti all'Università della Svizzera italiana raggiungono quota 3'000. Nell’anno accademico 2013-2014 sono stati infatti 3'015 gli studenti immatricolati all’Università della Svizzera italiana, con una crescita di 96 unità rispetto all’anno precedente. Gli iscritti provengono per il 25,4% dal Ticino, per il 7,3% da altri cantoni, per il 44% dall’Italia e per il 23,3% da altri Paesi. L'Accademia di architettura conta 764 studenti, la Facoltà di scienze economiche 1'076, la Facoltà di scienze della comunicazione 871 e la Facoltà di scienze informatiche 304.

Non solo iscritti, ma anche laureati con occupazione. Secondo l’indagine laureati 2013, a un anno dalla laurea risulta occupato il 90,9% dei diplomati USI (con il 74,2% che lavora, il 14,2% che prosegue la sua formazione e il 2,5% che ha optato per altre scelte); a cinque anni dalla laurea la percentuale di occupati è del 95,2%, composto per il 93,3% da diplomati che lavorano (con il 6,6% che studia e lavora) e per l’1,9% da diplomati che sono in formazione o hanno fatto altre scelte; dati sostanzialmente in linea con la media nazionale, se paragonati all’ultima indagine della Confederazione sui laureati svizzeri e residenti, che a 1 anno dal diploma risultavano attivi per il 94,6% e a 5 anni dal diploma per il 95,9%.

 

Per quanto riguarda il bilancio economico dell'Università, risulta che il preventivo, che ammonta complessivamente a 90 milioni di franchi, presenta un disavanzo di circa 1 milione a causa delle difficoltà finanziarie del Cantone, che hanno portato ad applicare la riduzione complessiva del 6,8% del contributo previsto nell'ambito del contratto di prestazione.

Ultima notizia che riguarda l'USI è la nomina di ruolo dell’architetto João Nunes, già docente invitato all’Accademia di architettura. Laureato presso l'Instituto Superior de Agronomia da Universidade Técnica de Lisboa, ha conseguito il Master in architettura del paesaggio presso l’ETSAB di Barcellona. È stato docente presso l’istituto dove si è laureato ed è stato professore invitato all’ETSAB, alla Facoltà di architettura di Alghero dell'Università degli studi di Sassari e all'Accademia di architettura. Nunes ha tenuto seminari presso vari istituti superiori tra cui Harvard, IUAV di Venezia, Politecnico di Milano, La Sapienza di Roma ed École National Supérieure du Paysage di Versailles. Lo studio PROAP, con sedi a Lisbona (Portogallo), a Luanda (Angola) e a Treviso (Italia) di cui Nunes è fondatore ed amministratore delegato, ha sviluppato importanti modalità e strategie di intervento sui temi della sostenibilità del paesaggio e del territorio e ha realizzato numerosi progetti alcuni dei quali hanno avuto riconoscimenti a livello internazionale: il progetto per il Parco del Tejo, quello per la Cava do Viriato, per il Parco del Mondego e il progetto per il waterfront di Anversa.

 

 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE