Cerca e trova immobili

LOCARNONascite e ginecologia a Locarno, c'è l'accordo

27.04.23 - 10:47
I parti verranno effettuati all'Ospedale La Carità, mentre la ginecologia sarà alla Santa Chiara
TiPress
Nascite e ginecologia a Locarno, c'è l'accordo
I parti verranno effettuati all'Ospedale La Carità, mentre la ginecologia sarà alla Santa Chiara

LOCARNO - La firma, infine, è oggi arrivata: la collaborazione tra l'Ospedale La Carità (Eoc) e la Clinica Santa Chiara (del gruppo Moncucco) avrà luogo, iniziando con una fase di sperimentazione dal primo giugno 2023 fino a fine 2024.

L'accordo, che stabilisce i termini della cooperazione, è stato oggi siglato alla presenza delle due parti e della Direzione del Dipartimento della sanità e della socialità (DSS).

Cosa succederà? Mentre le nascite saranno concentrate all'Ospedale (ostetricia e neonatologia), la ginecologia operatoria sarà svolta alla Santa Chiara. Lo scopo dell'intesa, ricorda l'Ente Ospedaliero cantonale in una nota, è quello di «migliorare ulteriormente la qualità delle cure e la sicurezza, utilizzando al meglio le risorse infrastrutturali e di personale e garantendo alle pazienti del Locarnese cure di prossimità».

Se questa prima fase si confermerà riuscita, l’accordo potrà essere ritenuto di durata indeterminata e dovrebbe essere recepito nell’attribuzione dei mandati della nuova pianificazione ospedaliera.

Per quanto concerne il personale, invece, tutti i medici specializzati in ginecologia attivi nel Locarnese hanno sottoscritto un accordo con entrambe le strutture sanitarie, nelle quali divideranno la propria attività. Ai medici specializzati in neonatologia, alle levatrici e agli infermieri e infermiere pediatrici attivi in precedenza presso la Clinica sono stati offerti contratti alle stesse condizioni e a tempo indeterminato presso l’Ospedale, dove la quasi totalità di loro inizierà l’attività all’inizio di giugno. 

Inoltre, la gestione dei medici assistenti del settore e del relativo concetto formativo saranno condivisi, con un’adeguata rotazione sui due istituti al fine di soddisfare le necessità di perfezionamento professionale. 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE