CASTANEDA (GR)Calanca: la strada resta chiusa almeno fino a venerdì sera

07.12.22 - 17:02
Durante i lavori di sgombero della frana, nella zona sono scese ancora rocce.
Rescue Media
Calanca: la strada resta chiusa almeno fino a venerdì sera
Durante i lavori di sgombero della frana, nella zona sono scese ancora rocce.

CASTANEDA (GR) - Prima di venerdì sera, la strada non sarà riaperta. La comunicazione, da parte dei tecnici del Cantone, è stata diffusa ai Comuni attorno all’ora di pranzo: a meno di miracoli (peraltro, venerdì le previsioni non sono incoraggianti: minacciano pioggia), l’arteria principale della valle Calanca rimarrà chiusa. Centinaia di persone, quindi, resteranno, almeno per qualche giorno, ancora senza collegamento.

Del resto, durante i lavori di sgombero della frana, nella zona sono scesi ancora pezzi di roccia di una certa dimensione.  A questo proposito, proprio ieri, per la sicurezza del personale, sono state collocate altre persone sulla montagna dotate di radio, col compito di monitorare il terreno e, in caso di bisogno, segnalare il pericolo. La presenza è stata provvidenziale: il loro operato ha consentito di evitare rischi. 

«Lo sgombero sta procedendo in maniera piuttosto veloce - spiega Andrea Peduzzi, capo Circondario 2 dell'ufficio tecnico grigionese - abbiamo, di fatto, finito. Stiamo approntando le misure di sicurezza a monte della strada. Abbiamo costruito un muro di calcestruzzo con i sassi rimasti in zona. Inoltre, stanno cominciando a portare delle palizzate d’acciaio. La zona sopra, però, rimane ancora relativamente instabile».

Infine, mancano ancora alcuni lavori da fare, per esempio la predisposizione di un guard rail provvisoria e la posa della pavimentazione del manto stradale.

 

COMMENTI
 
Viperus 1 mese fa su tio
Persone che mettono a rischio la propria vita andrebbero remunerate di conseguenza...che eroi.
RV50 1 mese fa su tio
Signori più che lavorare non si può un plauso agli operai , manovratori , controllori e a tutti i presenti che anche a rischio personale si stanno adoperando per rendere sicuro e accessibile la valle ... in altri paesi le cose non sarebbero andate così ... e per gli isolati portate pazienza meglio un giorno in più ma sicuri che rischiare
Brissago 1 mese fa su tio
Pienamente d'accordo con il tuo pensiero per il plauso alle persone impegnate che lavorano celermente per il ripristino della strada,ma sarebbe cosa buona e giusta non tirare sempre in ballo altri paesi,ci lodiamo sempre troppo in tutto da soli, saluti e buone feste.
KeepCalm 1 mese fa su tio
Verissimo,lavorare in quelle condizioni è comunque rischioso e non è facile,per fortuna hanno potuto iniziare i lavori di sgombero senza aspettare che scendessero altri massi (come preventivato qualche giorno fa) o che facessero saltare la massa instabile per poi liberare la strada. Gli isolati in Valle sanno cavarsela,non è la prima volta e comunque in caso d'emergenza c'è sempre l'elicottero (meteo permettendo) o i pompieri che in questi giorni hanno approntato un veicolo per trasportare pazienti in caso ce ne fosse bisogno. Ripeto,madre natura è imprevedibile ma ringraziamo tutte quelle persone che si stanno prodigando per risolvere il tutto in meno tempo possibile. Per curiosità mi piacerebbe sapere se il Cantone si è già attivato per far sì che nei prossimi mesi/anni vengano messe in atto altre misure atte a proteggere altre sezioni di strada,ma forse è chiedere troppo.
NOTIZIE PIÙ LETTE