Immobili
Veicoli

VEZIALa palestra chiude in tutta fretta: «Sono studente e mi sento truffato»

04.06.22 - 12:13
Il centro fitness Top5 - Energym di Vezia ha chiuso mercoledì senza comunicare nulla ai suoi abbonati.
Tio/20minuti
La palestra chiude in tutta fretta: «Sono studente e mi sento truffato»
Il centro fitness Top5 - Energym di Vezia ha chiuso mercoledì senza comunicare nulla ai suoi abbonati.
Sulla porta, un foglio che recita "Chiuso fino a nuovo avviso". «Ho faticato per mettere da parte i soldi dell’abbonamento», racconta amareggiato un cliente.

VEZIA - «Chiuso fino a nuovo avviso» alla palestra Top5 - Energym di Vezia. La notizia, data mercoledì attraverso un foglio attaccato alla bell’e meglio alla porta della struttura e una storia su Instagram ormai sparita, arriva come un fulmine a ciel sereno, segnala venerdì a Tio/20minuti un abbonato. Solo il giorno prima la palestra operava infatti regolarmente, e non era stata fatta nessuna comunicazione in questo senso. Tanto che, da nostra informazione, negli ultimi giorni erano ancora stati rinnovati abbonamenti.

«Avevo risparmiato per andare a quella palestra» - Su Google il centro fitness risulta inoltre «chiuso temporaneamente», e gli iscritti iniziano a preoccuparsi. «Mi sento truffato», racconta il giovane cliente, «sono uno studente e ho faticato per mettere da parte i soldi di un abbonamento annuale». Ora, continua, «non ho i mezzi per pagare un’altra palestra e non posso allenarmi, pratica che è importante per me sia a livello fisico che mentale». «Mi sento impotente e per niente felice», conclude.

«Ho chiuso per ordine del giudice» - «Non è un momento semplicissimo per me», spiega, da noi interpellato, il gestore del centro fitness. I motivi della chiusura sono però molto vaghi: «Mi hanno fatto delle angherie allucinanti. C’è una diatriba di lunga data in corso, precedente all’inizio della mia gestione, su delle questioni immobiliari. Sono stato costretto a chiudere dietro ordine del giudice, che ha dato ragione alla controparte».

Danneggiamenti e denunce - Ma il caos non finisce qui. La palestra un mese fa sarebbe infatti stata deliberatamente danneggiata da qualcuno: «Mi hanno bruciato il quadro elettrico esterno, e così parte dell’impianto. Ho dovuto fare una denuncia a ignoti». Il gestore assicura però infine di voler cercare una soluzione e tornare in attività: «Io sto facendo opposizione e cercando di capire come riaprire, lì o spostandomi altrove». 

La mail agli iscritti - Nel corso del pomeriggio di venerdì la chiusura della palestra è stata finalmente comunicata agli abbonati via mail. Il gerente si è scusato per il disservizio e per il ritardo nell'avviso, adducendo come motivo delle «oggettive difficoltà organizzative» e parlando comunque di una «chiusura temporanea». Gli abbonamenti, precisa la palestra, sono stati bloccati a partire dal primo di giugno. 

Tio/20minuti
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO