Ti Press
Il lungolago che va dalla stazione FFS alla foce del Laveggio.
MENDRISIO
24.06.2021 - 06:000
Aggiornamento : 08:54

Avvicinare il Magnifico Borgo al lago, ecco "Mendrisio Beach"

Valorizzare il lungolago di Capolago, oggi un po' trascurato, creando una spiaggia e accessi per gli sport acquatici.

È questa la richiesta di alcuni consiglieri comunali momò: «Offrirebbe maggior qualità di vita ai cittadini e sarebbe un'opportunità di sviluppo a livello turistico».

MENDRISIO - Mendrisio è (anche) una cittadina lacustre. Da quando c'è stata la prima tappa aggregativa, nel 2009, il Magnifico Borgo si è infatti "impossessato" anche di un lembo di Ceresio, quello situato nel quartiere di Capolago. Eppure, nell'immaginario collettivo, quando si pensa a Mendrisio la mente va al centro storico e al paesaggio di pianura, collinare e montano. Non a quello lacustre.

Ed è proprio con l'obiettivo di valorizzare la zona lago e creare un luogo d'aggregazione che alcuni consiglieri comunali vorrebbero creare una "Mendrisio Beach". Un'area che va dalla Foce del Laveggio fino alla zona a nord della stazione in cui troverebbero posto un percorso pedonale e ciclabile, dei “baracchini” per street food, gelati e aperitivi, una spiaggetta maggiormente degna di questo nome e un punto d'accesso per la pratica di sport acquatici. 

Il tutto sarebbe situato nei pressi della stazione della ferrovia, che porta in poco tempo in centro a Mendrisio, ma anche della ferrovia del Generoso, che permette in un attimo di essere in montagna. «Come Città a vocazione regionale e turistica, nonché sede di due patrimoni Unesco, la zona lago di Mendrisio è oggi troppo poco valorizzata e in parte trascurata rispetto ad altre zone della città», sottolineano i promotori del progetto Daniele Fumagalli, Giovanni Poloni, Marco Battaglia, Simona Rossini e Jacopo Scacchi.

Questa "Mendrisio Beach" da un lato permetterebbe di migliorare la qualità di vita dei cittadini di Mendrisio, dall'altro offrirebbe un'opportunità di sviluppo economico e turistico. E non servirebbe nemmeno un investimento oneroso. Per migliorare l’accesso balneare, ad esempio, sarebbe sufficiente ampliare di poche decine di metri la spiaggetta attualmente già esistente e situata alla fine della passeggiata lungo il molo. Dove, lungo la ferrovia, dovrebbero essere posati anche dei ripari fonici (verosimilmente pagati dalle FFS stesse). Non va inoltre dimenticato il prato accanto alla foce del Laveggio che, con una riorganizzazione dei posti barca più razionale, sarebbe già ora sfruttabile dai bagnanti.

Insomma, fra i quattro principali poli del Cantone, non sono solo Lugano e Locarno ad avere il lago. Anche Mendrisio ce l'ha. Ed è ora di metterlo in evidenza.

Ti Press
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-30 18:14:40 | 91.208.130.87