Immobili
Veicoli

LUGANOMarcia indietro per la gestione privata di Lugano Airport

20.05.21 - 14:52
Revocato la richiesta di aprire le trattative con il Gruppo Amici dell'aeroporto e con le altre cordate
TIPRESS
Marcia indietro per la gestione privata di Lugano Airport
Revocato la richiesta di aprire le trattative con il Gruppo Amici dell'aeroporto e con le altre cordate

LUGANO - Colpo di scena sulla gestione di Lugano Airport. Il Municipio ha revocato oggi la decisione del 28 gennaio con la quale aveva risolto di chiedere al Consiglio Comunale di poter intavolare delle trattative per la gestione privata di Lugano Airport con il Gruppo Amici dell'aeroporto e con la cordata Crameri, Marending, Malgorani e Artioli.

Le candidature erano state considerate aderenti alle linee guida e ai principi della Città per lo sviluppo futuro dell’aeroporto. Su questa base, il Municipio aveva dunque richiesto al Consiglio Comunale – con messaggio del 4 marzo - di essere autorizzato ad avviare le trattative per il trasferimento della gestione dell’aeroporto a privati con i due gruppi citati.

Nella sua seduta odierna l’Esecutivo ha deciso di revocare tale richiesta: l’obiettivo è quello di trovare rapidamente, nel contesto della procedura già avviata, soluzioni per la gestione privata dello scalo in grado di conciliare le esigenze e le condizioni dell’ente pubblico con la libertà imprenditoriale dei candidati, evitando se possibile lunghe procedure ricorsuali.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO