Depositphotos (archivio)
NOVAGGIO
03.05.2021 - 06:000

«Sto in mezzo al verde da una vita, ho 81 anni e non sono un avvelenatore»

Parla l'uomo accusato di avere intossicato una famiglia in zona agricola. La vicenda è sotto la lente del Cantone.

«Sono una persona onesta – sostiene –. E amo la natura. Non ho mai fatto trattamenti sulle mie piante con sostanze nocive o illegali. Mi sento preso di mira ingiustamente».

NOVAGGIO - Lo accusano di presunto avvelenamento causato da trattamenti fitosanitari. «Una vergogna», dice lui. La voce è di un 81enne di Agno che ha preso in gestione un terreno in zona agricola a Novaggio. E che continua ad avere problemi coi vicini. Viceversa i vicini lo attaccano a testa bassa. Proprio il capofamiglia, Simone Roncoroni, aveva raccontato a Tio/20Minuti i guai respiratori vissuti dalla sua compagna e da suo figlio, così come i problemi verificatisi con i loro animali. 

«Sono anche stato insultato» – Un vigneto, un frutteto e un orto. Diversi metri quadrati da cui partirebbe un problema che sembra non avere fine. C'è davvero un legame tra i trattamenti effettuati dall'81enne e i malesseri avvertiti dalla famiglia di Roncoroni? La vicenda è sotto la lente del Cantone, dopo diverse segnalazioni da parte della famiglia stessa. L'81enne però non ci sta a vestire i panni del cattivo. E chiede il diritto di replica. «Sono una persona onesta. Non ho mai usato sostanze fuori norma. Non l'avrei mai fatto perché sono il primo ad amare la natura. Queste accuse mi fanno soffrire, mi sento ingiustamente preso di mira, sono anche stato insultato da questa coppia».

«Loro non mi vogliono» – Ma allora da dove spuntano simili accuse? L'anziano espone la sua tesi. «Queste persone non mi vogliono come vicino. E allora si sono inventate queste storie inverosimili. Io uso solo prodotti in regola. E da qualche tempo non faccio neanche più i trattamenti per il quieto vivere. Concimo unicamente. Non vorrebbero neanche questo. È da decenni che faccio l'orto e mi occupo di piante, lo facevo già altrove. Non capisco davvero perché queste persone abbiano deciso di farmi la guerra. Io non sono preoccupato di quello che potrebbero dire le autorità. Non ho fatto niente di male, sono anche una persona molto pacifica e collaborativa».   

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-04 11:54:54 | 91.208.130.87