TiPress - foto d'archivio
CANTONE
08.01.2021 - 10:590

Un cambio alla costituzione per i lavoratori

Il gruppo PS vuole introdurre il concetto del rispetto della condizioni d'uso nella professione e nel settore

BELLINZONA - Cercare di tutelare la maggioranza dei lavoratori dal livellamento verso il basso delle condizioni di lavoro, che deriva dalla stipulazione di un numero sempre maggiore di contratti di lavoro con livelli salariali, assicurativi e lavorativi inferiori allo standard. È l'obiettivo dichiarato dell'iniziativa elaborata presentata dal gruppo PS.

Il controprogetto all’iniziativa popolare “Prima i nostri” proponeva di introdurre quale obiettivo della Costituzione ticinese il concetto del rispetto delle condizioni d’uso nella professione e nel settore. A seguito dell’approvazione popolare del testo dell’iniziativa, questo obiettivo sociale è andato perso. È per questo che viene ora riproposto.

La pressione salariale nella nostra regione - scrive Raoul Ghisletta - avviene non solamente sui salari bassi, ma anche sui salari dei lavoratori qualificati, dei responsabili dell’esecuzione di un lavoro, dei quadri inferiori, nonché dei quadri medi e superiori. Il Gran Consiglio è quindi invitato ad accettare la modifica della Costituzione della Repubblica e Cantone del Ticino: "Il Cantone provvede affinché ognuno possa sopperire ai suoi bisogni con un lavoro svolto in condizioni salariali, assicurative e lavorative corrispondenti a quelle vigenti nella professione e nel settore in Ticino, le quali gli consentano un tenore di vita dignitoso per vivere nel Cantone, senza subire una pressione al ribasso del salario; inoltre che ognuno venga protetto dalle conseguenze della disoccupazione che non può essergli imputata e possa beneficiare di vacanze pagate".

PS
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-04 06:21:09 | 91.208.130.87