Archivio Depositphotos (immagine illustrativa)
CANTONE
26.07.2020 - 17:190
Aggiornamento : 23:34

«Gli animali non sono semplici oggetti»

Dopo l'iniziativa cantonale, anche una petizione online chiede che l'eutanasia di esemplari sani sia vietata

BELLINZONA - L'eutanasia di animali da compagnia sani dev'essere vietata e perseguita penalmente. È quanto chiede una petizione lanciata sul web a seguito della vicenda del cane Sturn: una volontaria presso un canile del Comasco aveva adottato un animale di cui si occupava da tempo, per poi farlo sopprimere dopo una quindicina di giorni, poiché dava problemi dal punto di vista dell'ordine pubblico.

Una storia, questa, che già poche ore dopo la pubblicazione sui media ha fatto scattare un'iniziativa cantonale che chiede a sua volta di vietare l'eutanasia di animali sani. La petizione online sostiene tale richiesta.

«Gli animali non sono semplici oggetti, ma esseri viventi dotati di sensibilità e non può essere il proprietario a decidere a seconda dei suoi umori se l’animale deve vivere o morire» spiegano i promotori della petizione, secondo cui il Cantone «deve farsi promotore presso le autorità federali» per il cambiamento legislativo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 00:32:30 | 91.208.130.89