TiPress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
LOCARNO
1 ora
Un Nicolao tutto blu è tornato in città
Dopo lo stop dello scorso anno, il Nicolao color blu ha potuto tornare in azione, portando regali ai più piccoli.
CANTONE / CONFINE
1 ora
Navigazione sul Lago Maggiore, una mozione per smuovere le acque
I consiglieri nazionali ticinesi chiedono al Consiglio federale di avviare i negoziati per una nuova convenzione.
CANTONE
2 ore
Quattro giorni consecutivi di nebbia: «Non capita tutti gli anni»
Facendo un bilancio del mese di novembre, MeteoSvizzera ha rilevato un'anomalia per quanto riguarda il sud delle Alpi.
FOTO
MELIDE
18 ore
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
21 ore
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
FOTO
MELIDE
1 gior
I pompieri di Melide festeggiano Santa Barbara
La messa è stata officiata ieri sera da Don Ernesto Ratti presso la Caserma di Melide
CANTONE
1 gior
Qualche fiocco di neve in arrivo in serata?
Sarà in ogni caso una breve parentesi. Ma la neve, fino a basse quote, potrebbe tornare durante la settimana
Lugano
1 gior
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
1 gior
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
FOTO
MENDRISIO
1 gior
I diciottenni di Mendrisio al cinema
Ha avuto luogo oggi il consueto incontro con le autorità cittadine
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
BELLINZONA
1 gior
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
1 gior
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
Riva San Vitale
1 gior
Il mercatino di Natale è stato annullato
Lo comunicano oggi gli organizzatori e il Municipio
CANTONE
1 gior
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LOCARNO
12.02.2020 - 13:310
Aggiornamento : 14:49

Monte Brè, la domanda di costruzione è stata presentata

«Tutto sarà sviluppato con le autorità competenti» precisa la Aedartis AG. «Non sarà un maxi resort, ma un villaggio di montagna»

LOCARNO - Aedartis AG ha inoltrato la domanda di costruzione per il progetto alberghiero Borgo Miranda di Monte Brè sopra Locarno. A comunicarlo è la stessa azienda, che precisa alcuni punti. 

Dopo avere presentato alla popolazione il progetto lo scorso 21 gennaio, l’azienda di Pfäffikon è conscia delle «critiche» da cui è stato colpito. Proprio per questo punta a sottolineare le sue intenzioni: «Parlare di “maxi resort” a Monte Brè è una convinzione errata». Il progetto è nato dall’idea di «creare un villaggio di montagna, perfettamente inserito nel contesto paesaggistico, con l’utilizzo di materiali locali, abbinati a tecnologie energetiche a basso impatto ambientale».

La Aedartis AG svela le sue carte: «L’obiettivo è raggiungere risultati economici, ma nel rispetto dell’ambiente e promuovendo lo sviluppo del territorio». E ancora: «Verranno assunte 70 persone durante l’operatività dell’albergo. Altre opportunità di lavoro sorgeranno su tutto l’arco dell’anno. Per la fase di costruzione saranno sviluppate varie collaborazioni con aziende del posto».

Ma come la mettiamo con la questione legata al piano regolatore? I quartieri di Monte Brè e Cardada sono infatti attualmente protetti dalla zona di pianificazione del territorio e lo saranno per i prossimi cinque anni. Lo aveva ricordato anche il sindaco su Facebook. «Tutto ciò che concerne il rispetto del territorio, le problematiche legate al traffico, la valutazione paesaggistica e tutti i dettagli del progetto ambientale saranno sviluppati con le autorità competenti», risponde la società. 

I promotori del progetto hanno deciso di portare avanti il loro obiettivo. Nella speranza, a loro dire, di «instaurare un dialogo costruttivo e innescare sinergie positive con tutti gli attori coinvolti, cercando le migliori soluzioni».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 1 anno fa su tio
a me dei soldi e dei suv non importa una cippa, ci sono ben altri VALORI da mettere in risalto. ma tant'è, c'é gente che pensa soltanto al denaro.
sedelin 1 anno fa su tio
@sedelin RISPOSTA a mattiatr
F/A-18 1 anno fa su tio
@sedelin Va beh, ho capito ma senza i soldi non vivi, meglio vivere nell’abbondanza che vivere di stenti, in fin dei conti il non farci mancare niente è lo scopo di tanti, discutibile fin che vuoi ma per tanti, troppi, è così.
F/A-18 1 anno fa su tio
È una opportunità, è una attività che porta posti di lavoro, turismo, soldi. Viviamo in un territorio bellissimo e dobbiamo renderci sempre più attrattivi, non dobbiamo comportarci da egoisti, se ci sono problemi con la strada si faranno degli slarghi. Se ci sono dei vincoli edificatori si fa la domanda per una modifica. Il problema di tanti è la pancia troppo piena e l’egoismo che ci rende piccole persone imbruttite. Dovremmo invece ringraziare chi investe milioni da noi piuttosto che altrove.
Mattiatr 1 anno fa su tio
@F/A-18 Parole al vento. Quella instauratasi in Ticino è una forte invidia sociale, tipica della nazione a sud del confine. Non prendetelo come il solito attacco al bel paese. Oserei dire che ciò che dico è un dato di fatto, lì è un crimine fare soldi, però tutti a fare i fighi con ''noi abbiamo la Ferrari'' come se fosse di tutti. Ragazzi chi produce soldi non è un criminale, più soldi creano imprese, fabbriche, hotel ecc. meno tasse paghiamo e più servizi riceviamo. Chi pensa da comunista con le solite frasette da ''tassiamo di più i ricchi'' ecc dimentica il fatto che meno li tassi e più ce ne sono, più ce ne sono e più pagano. È una vergogna che in un cantone in cui manca lavoro si adottino misure che bloccano dei progetti lavorativi. Spero vivamente che non ci siano persone che si lamentano del mercato del lavoro contrarie al progetto.
F/A-18 1 anno fa su tio
@Mattiatr Ci sono in ballo anche 70 posti di lavoro, per le officine o l’aeroporto si fanno le barricate per difenderli mentre qui si fa di tutto per affossarli. La coerenza finisce quando si scontra con l’egoismo e la cattiveria della gente.
F/A-18 1 anno fa su tio
@Mattiatr Tutti quelli che sono contrari le loro belle case o ville o palazzi li hanno fatti contribuendo tanto o poco a generare nel bene e nel male un certo movimento, ora si vuole impedire con motivi dettati da pura ipocrisia ed egoismo ad altri di fare ciò che fan tutti, compreso loro.
Mattiatr 1 anno fa su tio
@F/A-18 Condivido nuovamente in toto, con ogni probabilità se fossero state il doppio delle case, magari in stile Cadenazzo (pareti fluo), nessuno avrebbe detto nulla. Il fatto che questa è una struttura atta a generare denaro allora in automatico contraria tutti. Ricorderei però che le persone si recano ogni giorno in strutture con lo stesso scopo e ci lavorano, che siano uffici, fabbriche o cantieri. Inoltre, io che architettonicamente parlando sono un tradizionalista ''sass e piod'' devo dire il comprensorio non mi disturba molto. Tale affermazione non la faccio invece per il resto del comune di Locarno, difatti mi chiedo come facciamo a vivere così. Però teh, proteggiamo tutti il ''nostro'' territorio, sui terreni degli altri.
F/A-18 1 anno fa su tio
@Mattiatr Ahahah, quanta ragione che hai. Volevo solo fare un’ultima considerazione, rendiamoci conto che gli abitanti di Bre sono tra i più grandi inquinato ti del nostro cantone viste le distanze che devono percorrere per ogni e qualsiasi esigenza, alias, vogliono vivere tranquilli nel verde e con l’aria pura ma poi inquinano il doppio rispetto ad un cittadino di Locarno city. Ipocrisia, egoismo ed anche una buona dose di ignoranza li accompagna nella loro campagna di cattiveria.
Mattiatr 1 anno fa su tio
@F/A-18 Considerando che io quando ero fisso in Ticino (ora sono in trasferta lavorativa oltre Gottardo) facevo attorno ai 100 km al giorno direi che a confronto tutti i Locarnesi sono santi :-) Un mio amico mi ha detto che in futuro abbatteranno una casa del 1904 dove vissero dei famosi artisti (di cui non ricordo il nome), nessuno dice niente. Arrivano gli zuchini!!?? APRITI CIELO! Vabbé serom tutt e nemm a fass mantegni dal canton!!
4cerchi 1 anno fa su tio
Non capisco perché dobbiamo farci fregar tutte le volte. Non vado oltre. Cara strada di montagna, sarai accompagnata da semafori per tutta la vita, cara montagna sarai scavata per tutta la vita, cara selvaggina sarai allontanata per tutta la vita, caro scalatore che con tanta fatica raggiungi il traguardo col fiato al collo e la tua bici silenziosa e rispettosa verso l ambiente dovrai districarsi col suv con alla guida il solito milionario pidocchio e imbranato vecchio/a. Il circo
Mattiatr 1 anno fa su tio
@4cerchi Non capisco tutta sta rabbia verso i milionari. Alla fine vengono qua con il suv (che tra l'altro hanno tutti di sti tempi) per lasciare soldi, cosa che i famosi non milionari di rado fanno in Ticino.
vulpus 1 anno fa su tio
Il progetto presentato non è un villaggio di montagna. è una invasione di case e cemento senza alcuna regola. Poi non hanno capito che non vi è un accesso degno di tale nome, per procedere alla fase costruttiva.
bubi_67 1 anno fa su tio
Domani diventerà una zona esclusiva, un ambiente immerso nella natura, dove la gente cercherà la tranquillità e il relax, quindi sarà un turismo molto particolare. Ci sono parecchi comuni e regioni che hanno investito in questo tipo di turismo oggi sono contenti delle loro scelte, che hanno portato benessere e ridato vita. I più fortunati (ma anche egoisti) sono gli attuali proprietari delle abitazioni, che si ritroveranno con il loro valore raddoppiato (diversi furbetti si stanno già muovendo per acquistare ancora a basso costo...)
streciadalbuter 1 anno fa su tio
e avanti con il cementamento del Ticino.
GI 1 anno fa su tio
che tola: "villaggio di montagna".....spero vivamente che a questo progetto non diano alcuna possibilità !!!
sedelin 1 anno fa su tio
@GI ci batteremo fino ai denti per un bel NO :-)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-05 12:26:42 | 91.208.130.86