Tipress (archivio)
CANTONE
14.10.2019 - 14:010
Aggiornamento : 15:56

Una manifestazione per Arturo Mellace: «La misura è colma»

Il Comitato di sostegno al sindacalista licenziato si ritroverà giovedì 17 ottobre negli spazi adiacenti alla sede dell'OCST: «Troppi lavoratori anziani vengono licenziati senza scrupoli»

BELLINZONA - Si torna a parlare di Arturo Mellace. Il sindacalista licenziato lo scorso mese di settembre dall’Organizzazione Cristiano Sociale Ticinese (OCST) - ufficialmente per «motivi disciplinari» - da qualche settimana può contare di un comitato che lo sostiene. 

Un comitato che il prossimo giovedì 17 ottobre (alle 18.00) si ritroverà negli spazi pubblici adiacenti alla sede dell’Organizzazione Cristiano Sociale (OCST) di Bellinzona per esprimere tutto il proprio sconcerto. «La misura è colma», inveiscono i membri. «Troppi lavoratori e lavoratrici anziani dopo essere stati sfruttati fino all’osso vengono licenziati da dirigenti aziendali (o sindacali) beceri e senza tanti scrupoli».

 Il gruppo - composto dal comitato di sostegno ad Arturo Mellace e a una delegazione di lavoratori iscritti al sindacato - intende esternare il proprio dissenso contro i vertici OCST. «Manifesteremo in maniera civile e moderata, la nostra indignazione contro ogni forma di licenziamento e di abuso che vede coinvolti lavoratori e lavoratrici anziani dopo anni di onesto lavoro, come è stato il caso del sindacalista Arturo Mellace».

Il ritrovo sarà anche l'occasione per denunciare «le tante forme di licenziamento strisciante che stanno colpendo indiscriminatamente tanti lavoratori e lavoratrici anziani, purtroppo anche nell’indifferenza di alcuni ambienti sindacali e politici».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-12 03:24:37 | 91.208.130.87