Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
59 min
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
2 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
17 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
18 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
18 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
MENDRISIO
19 ore
Scuole comunali e spazi: «Qual è la situazione?»
Un'interrogazione del gruppo Lega / UDC / UDF chiede al Municipio lumi sul presente e il futuro
FOTO
CANTONE
20 ore
Premiato l'Osservatorio ambientale
Assegnato il Premio Möbius, che rende merito a una «bella storia digitale»
FOTO
LUGANO
21 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
1 gior
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LOCARNO
1 gior
L'intenso anno vissuto dal PS di Locarno
Si è svolta ieri sera l'Assemblea ordinaria della sezione, con all'ordine del giorno anche il rinnovo delle cariche.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
1 gior
Rissa alle Semine, c'è anche una denuncia in polizia
La conferma arriva dal Ministero Pubblico. A depositarla un giocatore finito per tre giorni in ospedale.
CANTONE
1 gior
Camera di commercio riunita in assemblea
La Cc-Ti ha tenuto oggi all'Espocentro la sua 104esima Assemblea generale ordinaria.
CANTONE
1 gior
«Preoccupati per il personale sanitario non vaccinato»
L'Associazione dei Comuni in ambito socio-sanitario lancia un grido d'allarme: «Proteggiamo chi è più vulnerabile».
CANTONE
1 gior
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
1 gior
Cinque sindaci, un orizzonte unico
Progetto Ticino 2020: dialogo e collaborazione sono le parole chiave per le cinque maggiori città ticinesi
CANTONE
1 gior
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
CANTONE
1 gior
Tre giorni di esercitazione per la Polizia cantonale
L'esercizio LEGIONE 21 era volto a migliorare la preparazione degli agenti di fronte a una minaccia puntuale.
VERZASCA
1 gior
Verzasca: si cercano idee per lo stemma comunale
Il Municipio ha deciso di pubblicare un bando di concorso aperto a tutti i ticinesi.
MESOCCO (GR)
1 gior
È morto Romano Fasani
L'ex sindaco di Mesocco è stato l'ultimo presidente del Gran Consiglio retico proveniente dalla Mesolcina.
CANTONE
1 gior
La libertà può essere a un tiro di "sputo"
L'iniziativa parlamentare urgente dell'UDC spiegata da Massimo Suter e Paolo Pamini
CANTONE
1 gior
Nuovi armadietti nelle stazioni di Lugano e Bellinzona
A disposizione da ieri, i moderni vani portaborse saranno disponibili in cinque diverse dimensioni.
CANTONE
2 gior
Indicazioni tattiche con un bastone bianco per Pierre Tami
Testimonial d'eccezione per la Giornata internazionale del bastone bianco, che ricorre oggi.
BELLINZONA
2 gior
Brenno Martignoni Polti prende in mano l'UDC di Bellinzona
L'ex sindaco della Capitale succede al dimissionario Simone Orlandi, travolto dallo scandalo delle targhe.
FOTO
CANTONE
2 gior
Ticino, terra di start-up
Negli scorsi giorni il Consigliere di Stato Christian Vitta ha potuto conoscere meglio questo mondo.
CANTONE
2 gior
Altri 22 contagi e nessun decesso in Ticino
Salgono a nove i pazienti ricoverati in ospedale. Uno si trova nel reparto di cure intense.
CANTONE
2 gior
«Diamo il certificato Covid anche a chi si testa in azienda»
A chiedere il cambiamento, con un'iniziativa parlamentare e con un voto d'urgenza, è l'UDC. Sostenuto da Massimo Suter.
CANTONE
2 gior
Sei mesi di lavori fra Capolago e Bissone
Serviranno alla posa di nuove canalizzazioni e al potenziamento delle infrastrutture di distribuzione dell’acqua.
AGNO
2 gior
Sotto il cielo di “Agno” l’‘ammucchiata’ di cordate rischia una nuova frenata
Ecco dai documenti ufficiali caratteristiche e diversità dei progetti ora in ‘Consortium’.
CANTONE
2 gior
AM Suisse presenta le nuove leve e i neolaureati campioni ticinesi del settore
Festeggiati coloro che hanno concluso l'apprendistato e chi si è guadagnato il podio ai campionati TicinoSkills
CANTONE
2 gior
Tumori, i ticinesi fumano troppo
Aumentano i malati, e anche l'impegno delle associazioni: «C'è ancora molto lavoro da fare»
CANTONE
2 gior
Svizzera Turismo nota Giardino di Bacco
L’Associazione è stata selezionata per rappresentare il Ticino in un video promozionale. Le riprese avverranno a Lugano.
CANTONE
2 gior
«Non abbiamo più auto, mesi neri all'orizzonte»
Roberto Bonfanti presidente della sezione ticinese dell'UPSA e una crisi senza precedenti: «Tanta ansia in garage».
FOTO E VIDEO
NOVAZZANO
2 gior
Rapina a un distributore, in fuga il responsabile
Il furto è avvenuto poco prima delle 19.
CANTONE
2 gior
Gli infermieri sul tavolo operativo della politica
Soluzioni e proposte al centro della seduta odierna della Commissione della sanità che valuta il piano del Governo
LUGANO
2 gior
A Lugano sovvenzionate 427 e-bike
Esauriti gli incentivi per quest'anno: dall'anno prossimo la Città li aumenterà a 150mila franchi
MENDRISIO
2 gior
Di corsa, ma anche camminando, fino in vetta al Generoso
Domenica 24 ottobre si terrà la terza edizione del Generoso Trail. Ma da quest'anno c'è un'altra novità.
CANTONE
2 gior
Tumori, il Ticino è tra i più colpiti
I dati dell'Ust fotografano negli ultimi anni un aumento dei casi. Ma anche delle guarigioni
CASLANO
2 gior
Pasti equilibrati al nido La Primula di Caslano
Le strutture certificate Fourchette verte in Ticino sono ora 300
FOTO
LUGANO
2 gior
«Vogliamo un vero polo sportivo, non questo progetto»
Il comitato d'opposizione al PSE ha presentato le sue argomentazioni in vista del voto del 28 novembre.
LOCARNO
2 gior
Le palestre dei Saleggi si rifanno il look
Il Municipio di Locarno ha approvato un credito da oltre un milione di franchi per le opere di risanamento.
LOCARNO
2 gior
Treni bloccati tra Riazzino e Cadenazzo
Un guasto tecnico alla linea sta causando grossi disagi al traffico ferroviario
LOCARNO
3 gior
Cambio al timone per il Porto Regionale di Locarno
Il Municipale di Locarno Bruno Buzzini è stato designato quale nuovo presidente durante l'Assemblea generale ordinaria.
MENDRISIO
3 gior
Ligornetto: il centro storico chiude (parzialmente) al traffico
Ai residenti e alle imprese del nucleo viene messo gratuitamente a disposizione un bollino adesivo per l'automobile.
CHIASSO
12.08.2016 - 09:110
Aggiornamento : 10:58

«Ha 16 anni, è malato e continuano a respingerlo»

Ha attraversato da solo il Sudan, la Libia e il Mediterraneo. Ma a Chiasso ha trovato l’ostacolo insormontabile. Sta cercando di raggiungere i fratelli

CHIASSO - Andesanjir Kidane, 16 anni,  viene dall’Eritrea e nelle ultime tre settimane sta vagando per le stazioni italiane in pessime condizioni di salute. Ce lo racconta Merhawi, suo fratello 26enne residente nel Canton Argovia. «Non parla italiano, inglese o tedesco, non riesce a comunicare. Per giorni non ho avuto contatti con lui, poi ad Alessandria ha mostrato il mio numero di telefono a qualcuno che mi ha chiamato», racconta Merhawi. Approfittando delle vacanze è corso in soccorso del fratello: «Stava male, gli sanguinava la bocca, ma non sono riuscito portarlo da un medico, alla fine abbiamo acquistato dei medicamenti in farmacia».

Sudan, Libia, Mediterraneo - Come un’intera generazione di eritrei, Andesanjir è fuggito a un servizio militare in un esercito che Amnesty paragona alla schiavitù e ai lavori forzati. «Ha passato più di venti giorni nel deserto, non riuscivo più a mettermi in contatto con lui», ci racconta Merhawi. «Ho chiamato tutti quelli che conoscevo in Sudan e in Libia per capire dove fosse finito, ma niente. E quando sentivo mia madre preoccupatissima le raccontavo che probabilmente aveva solo problemi con il telefono». Ma no, non era scarico, in quelle settimane il ragazzo ha attraversato il Sahara, in fuga da eserciti e milizie che hanno catturato molti suoi compagni, per farne cosa chi lo sa. Poi si è imbarcato.

La telefonata - Quando finalmente è arrivato vivo in Europa e a fatica si è messo in contatto con il fratello, i ragazzi hanno potuto rassicurare la madre che, dopo quasi un mese senza notizie del figlio, era disperata. «I nostri genitori erano spaventatissimi, lo siamo stati tutti». La prova di Andensanjir, però, è tutt’altro che finita. Quando per la prima volta si trova al confine di Chiasso scopre l’amara realtà. «Ci hanno detto che non poteva attraversare la frontiera», racconta Merhawi. «Ho spiegato loro che non ha nessuno in Italia, che è un ragazzino e sta male, ma lo hanno rimandato a Como».

Tentativi su tentativi - Dal 22 luglio, i tentativi di entrare in Svizzera e chiedere asilo sono stati numerosi. «Dopo aver provato a Como, abbiamo provato a passare per Domodossola e per il Vallese. Anche lì ci hanno fermati. Hanno preso anche i miei documenti e mi hanno interrogato. Alla fine mi hanno detto che non sarebbe entrato, se volevo potevo tornare in Italia con lui».

Di casa nelle stazioni - Ecco quindi che i due sono tornati a Como, ancora in stazione, ancora tentativi di fare richiesta d’asilo. Andesanjir non ha documenti, ma il fratello ha portato tutti i suoi e spergiura sull’identità del fratello: «Che ci facciano il test del dna, è mio fratello davvero e in Italia non ha nessuno». Non ha nessuno e fatica a vivere: «Non ha vestiti di ricambio, scarpe, non sempre c’è il cibo. E con tutta quella gente in un parco lo stress è tantissimo».

«Siamo una famiglia» - Merhawi è stato vicino al fratello fino all’8 agosto. Poi per lui è ricominciata la scuola e ha preso la sofferta decisione di tornare nel Canton Argovia: «Lì non potevo fare niente, qui forse riuscirò a parlare con chi si occupa dell’immigrazione, spiegargli che siamo una famiglia e vogliamo solo vivere assieme. Mio fratello ha solo 16 anni e deve essere curato».

 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
cerea 5 anni fa su tio
Farei così: si indice una votazione speciale, non segreta ma bensì "nominale" e tutti coloro che si ritengono così generosi ed altruisti, da voler accogliere tutti, ne coprono interamente le spese di mantenimento. Ovviamente inclusi il pagamento dei danni che dovessero arrecare, escluderei i danni arrecati a loro stessi, dal momento che ne sono la causa indiretta. A me sembra il minimo. Lo so è un sogno, ma mi piacerebbe vedere quanti rimarrebbero della medesima idea.
GIGETTO 5 anni fa su tio
Basta! Basta! e ancora Basta! La barca è piena!
elvetico 5 anni fa su tio
Tipico articolo con il chiaro intento di far sentire in colpa quei "cattivoni di svizzeri" che lo rimandano indietro perchè applicano le leggi. A Como e in tutta Italia ci sono ospedali e lo curano senz'altro. Fine della storia.
Tato50 5 anni fa su tio
@elvetico Stanno arrivando le tende ma non son contenti; arriveranno i prefabbricati ma non oso pensare quando; la caserma la vogliono mettere a disposizione tra un paio di mesi ma non potranno usare le camere (questo è il massimo). Chi è quello che dice "siamo il paese del fare" ? Si, casott ;-))
elvetico 5 anni fa su tio
@Tato50 Ciao Tato, mi hanno bannato il commento. Dopotutto dicevo solo che sono il paese del fare del kakkio .... o no ? Buona serata :-)))
Tato50 5 anni fa su tio
@elvetico Ahahah, stavo per risponderti e ho visto che il mago Otelma ha fatto scomparire tutto ;-)) Pare che tra una settimana, dopo aver finito l'Alptransit, inaugurerà il ponte sullo stretto di Messina e nel 2027 la Stabio-Arcisate ;-)) Buona serata ;-))
CH x sempre 5 anni fa su tio
perché loro vogliono andare in Germania..
Thor61 5 anni fa su tio
@CH x sempre Ma la germania della merdel mi sembra d'aver capito che NON NE VUOLE PIÙ o sbaglio?
Tato50 5 anni fa su tio
@Thor61 Non sbagli ; basta Willkommen ;-))
Jimmy69 5 anni fa su tio
La Terra è grande, ci sono moltissimi spazi disabitati, seppur vivibili. Ma perchè allora devono venire tutti qui, che di posto non ce n'è quasi più abbastanza nemmeno per noi ? Pensiamo solo all'Australia o al Canada, quanti milioni di km2 ti terra avrebbero a disposizione... Questo senza voler mancare di rispetto a quei poveri disgraziati che scappano dalla morte, sia ben chiaro !
Iolapensocosi 5 anni fa su tio
@Jimmy69 Questione di politica e contingenti
Thor61 5 anni fa su tio
@Iolapensocosi Li in Australia sparano per affondare le navi dei CLANDESTINI e in europa a farlo ci pensa la Spagna, è un LORO DIRITTO difendere la propria nazione. E non si tratta di razzismo, ma di buon senso e rispetto delle leggi, basterebbe chiedere il permesso d'entrata come rifugiato! Chissà perchè nessuno lo chiede?!
Lonely Cat 5 anni fa su tio
Mi sembra giusto che questo povero ragazzo possa riabbracciare i suoi fratelli. Mandiamoli subito indietro tutti nel loro paese!
911 5 anni fa su tio
@Lonely Cat Sei troppo forte , ma non dimentichiamo di rimandare anche tutto il parentado.
shooter01 5 anni fa su tio
@Lonely Cat Bella Questa
CH x sempre 5 anni fa su tio
Non sono tutti malati, arrivano con telefoni ultima generazione... Si lamentano di tutto non gli va bene niente... mangiare dormire.... fanno solo quello e quello che fa piú male è che ti senti dire che odiano gli Svizzeri.....
leopoldo 5 anni fa su tio
ma perche se entra in svizzera gli diamo l'invalidita magari 4000.00fr al mese.
Raff71 5 anni fa su tio
L'Europa deve accogliere i profughi, per chi non sa il significato vada a vedere,non coloro che vogliono invaderla. Perché questa è una "lenta" invasione
Crt1980 5 anni fa su tio
In Eritrea c'è il servizio militare obbligatorio per tutti gli uomini e le donne dai 17 anni in poi, a tempo indeterminato. Nessuno può avere un passaporto prima dei 60 anni viveteci voi in queste condizioni e poi vediamo se non scappate
wind24 5 anni fa su tio
@Crt1980 scusa ma che ragionamento è? io sono svizzero e ho la fortuna di essere nato qui, in tantissimi paesi la vita è dura o insostenibile, purtroppo il mondo gira così, con il tuo ragionamento tutto il Bangladesh dovrebbe scappare e cercar miglior fortuna in Europa, o tutti i paese sotto "dittatura" o che non applicano la nostra "democrazia"....
lo spiaggiato 5 anni fa su tio
@Crt1980 E perché allora non fanno un bel referendum per abrogare l'esercito?...
Crt1980 5 anni fa su tio
@lo spiaggiato sotto dittatura ti fanno far un referendum è riaputo
lo spiaggiato 5 anni fa su tio
@Crt1980 Ehhhh, sempre a cercare il pelo nell'uovo!...
Crt1980 5 anni fa su tio
@wind24 secondo me la terra è di tutti e non vedo perchè non si possa girare a proprio piacimento il mondo, se la pensi cosi non sconfinare in altri paesi e rimani tutta la vita nel tuo orto
ziopecora 5 anni fa su tio
@Crt1980 La terra sarà anche di tutti ma far venir qui tutti quelli che lo desiderano, senza che poi abbiano i mezzi per la loro sussistenza vuol dire che in un periodo nemmeno troppo lungo ci si ritroverebbe nelle medesima situazione di povertà dei paesi da dove provengono.
cerea 5 anni fa su tio
@Crt1980 Sei un sempliciotto o lo fai ? Per coerenza col tuo assunto anche la tua macchina e casa tua sono di tutti, quindi garantisci per lui e portatelo a casa. Anzi per maggior coerenza direi che dovrebbero i rifugiati a decidere se venire a casa tua o in quella di qualche altro svaporato ...
Crt1980 5 anni fa su tio
@ziopecora ma la maggior parte non vuole ne stare in Italia ( paese dove sbarcano ) ne in svizzera( transito), basterebbe accompagnarli verso nord e credo che uno stato come la svizzera si possa far carico delle spese di qualche treno diretto in germania, il tutto naturalmente scortato
lo spiaggiato 5 anni fa su tio
@Crt1980 Sarebbe una buona opzione ma secondo gli ultimi sviluppi quando gleli vogliamo passare in germania i tedeski risponderebbero FANKULEN!...
federicaC 5 anni fa su tio
Ma come mai donne e bambini non arrivano a chiedere asilo??? Su 5 richiedenti 4 sono uomini.... bah
Thor61 5 anni fa su tio
@federicaC Quelle che vedi sono quelle donne portate dalla "Regia" per le immagini televisive, le altre sono rimaste a CASA dove gli "Eroi" le hanno lasciate quando sono SCAPPATI, (Ho disertato?) il 96x100 non scappa da nessuna guerra eppure nelle TV si parla solo di questo, naturalmente senza MAI DIRE quale sia la guerra in corso e dove, chissà come mai!
Tato50 5 anni fa su tio
Per colpa di troppi che ne hanno approfittato o continuano a farlo, magari in certi casi se si può appurare che ha già una famiglia in Svizzera, un po' d'elasticità non farebbe male. Comincio a preoccuparmi di come scrivo ;-)
ziopecora 5 anni fa su tio
@Tato50 basterebbe che ne lascino entrare un po' e li mettessero a tuo carico. Cambieresti opinioni in un nanosecondo.
Tato50 5 anni fa su tio
@ziopecora Basterebbe che tu andassi a leggere i miei Post scritti in precedenza e faresti la stessa cosa nel cambiare opinione sul mio conto !!! Inconsciamente quella massa di lazzaroni approfittatori sono già a "mio carico" e anche al tuo quindi da quel lato vedi di darti una regolata. Basterebbe fare un po' di pulizia con quelli che da anni sono qui e ci mangiano a sbafo e magari dare un'opportunità a chi veramente è nel bisogno. Per info, con "quelli" ho avuto a che fare per un paio decenni, dai primi che arrivavano dallo Sri Lanka, citati come esempio di "veri bisognosi". Non ho tempo di spiegarti alcune "cosette" che combinavano già questi "signori".
ziopecora 5 anni fa su tio
@Tato50 per quelli che veramente fuggono dalla guerra e/o pericoli bisognerebbe costruire luoghi di rifugio in posti vicino a casa loro. Sarebbe poi abbastanza facile togliere i pericoli per farli rientrare. Questione di volontà politica. Noi, in tutta Europa, non abbiamo più risorse per ospitarli qui. Anche le situazioni di povertà estrema da dove scappano quasi tutti quelli che si presentano da noi potrebbero velocemente essere risolte. All'occidente -ma pure alla Cina- conviene invece aiutare le dittature per poter rubare le materie prime senza doverne pagare il giusto prezzo.
Tato50 5 anni fa su tio
@ziopecora Condivido in pieno quello che hai scritto ma è utopico pensare di andare ad aiutarli in casa loro quando non si riesce nemmeno ad avere una tregua di 48 ore per portare aiuti e tentare di mettere in moto un "cordone umanitario" onde permettere ai civili di abbandonare le zone di guerra. Per buona parte di quello che sta avvenendo stiamo pagando la scriteriata politica di intervento di certe Nazioni che forse era meglio lasciavano che le cose stavano come prima. Non per nulla un certo Blair deve rendere conto a chi di dovere su interventi dove a suo dire c'era l'atomica della quale non si è trovata traccia. Poi, per altri, il tam tam ha fatto il resto e si sono aggregati alla massa che ora non riusciamo più a gestire. Non parliamo poi di certi interessi in ballo per i soliti noti.
ziopecora 5 anni fa su tio
@Tato50 in quei luoghi ed in quelle situazioni -conflitti armati- ci ho lavorato per tanti anni. Se vi fosse un accordo politico la questione militare sarebbe risolta in pochissimo tempo. Blair non deve rendere conto a nessuno. Ha usato la carriera politica -e la usa ancora- per diventare ricco.
Tato50 5 anni fa su tio
@ziopecora Quindi un po' d'esperienza e qualche cosa l'hai vista con i tuoi occhi. Un accordo politico sarebbe auspicabile ma credo sia utopico anche solo pensarlo quando i danni sono stati fatti. Dimenticavo anche un certo Hollande nel due di coppia senza timoniere. Gente che ricorda il film "Gli intoccabili" grazie ai quali ora, in particolare la Francia, ne sta pagando le conseguenze. Hanno creato il problema e ogni tanto, almeno il secondo, depone una corona "alla memoria" ;-(( Buona serata
ziopecora 5 anni fa su tio
@Tato50 le geopolitica ed il bene comune... in comune non hanno nulla. In questo campo nulla succede per caso. Per destabilizzare una regione -un sub continente- ci vogliono soldi e risorse enormi. Chi ce li mette ha una sua strategia ed un suo tornaconto. A fronte di pochissimi morti in Europa -in numero infinitesimale confrontato a quello che genera l'obesità-, il terrorismo genera spese gigantesche, pagate dallo stato e che arricchiscono altri. Il caos vicino all'Europa fa bene all'economia statunitense ed è manna per lo stato ebraico.
Tato50 5 anni fa su tio
@Thor61 Hai ragione Thor ;-)) Mi sa che la morfina a volte ha degli effetti collaterali incontrollabili ;-))) Cavolo, la prima volta che sono dalla parte di UNO e già mi dicono di mantenerne una decina come se non lo facessimo già indirettamente o come dicono molti " a nostra insaputa". Buon fine settimana anche a te ;-))
911 5 anni fa su tio
cancellate pure le opinioni che vi danno fastidio perche`rispecchiano la verita`,tanto l`opinione dei piu` non la potete cancellare con un semplice clic.
Equalizer 5 anni fa su tio
Ma in Italia non ci sono più ospedali? Deve per forza essere la Svizzera a prendersi carico di questa persona? Nel Belpaese che io sappia ci sono ottimi medici, quindi no, non è questione di essere razzisti, è semplicemente mostrare che è inutile far leva su di una finta moralità.
shooter01 5 anni fa su tio
In Italia on vengono negate le cure ospedaliere a nessuno che ne abbia veramente bisogno. I Eritrea non c'è nessuna guerra. C'è il servizio militare obbligatorio. Ma nessuna ragione per ottenere lo status di rifugiato
Ctg 5 anni fa su tio
Si faccia curare in Italia. Non scappa da nessuna guerra, scappa dal servizio militare
Iolapensocosi 5 anni fa su tio
Cerco sempre di comprendere come ci comporteremmo noi se la situazione fosse girata. Come si comporterebbero loro se fossero noi. Anche noi abbiamo vissuto la seconda guerra mondiale, con molti che sono scappati in America, chi in Australia, ecc ecc. il buono ed il cattivo lo abbiamo avuto anche noi "Europei". concordo nel dire che il troppo storpia e siamo al limite del collasso. E' vero che i nostri politici tanto potenti non possano fare nulla nel loro territorio? Se penso al film "Blood Diamonds" siamo i primi ad approfittare di loro....dobbiamo anche cambiare noi.
Thor61 5 anni fa su tio
@Iolapensocosi NON siamo NOI ad approfittare, ma LORO e colui che ha destabilizzato quelle regioni vedasi USA e che li HANNO fatti arrivare per schifosissimi motivi di DENARO, incassano con le partenze, incassano con gli arrivi e se poi avranno la possibilità di lavorare (In nero naturalmente) faranno calare gli stipendi e le regole del lavoro, NULLA è lasciato al caso e chi sta LUCRANDO su tutto questo spera molto in persone di "Cuore" e meno in quelle di TESTA. Per il resto 911 ti ha risposto esattamente come avrei fatto IO.
Iolapensocosi 5 anni fa su tio
@Thor61 Vedi che la colpa non è loro ma dei politici/potenti? Non dobbiamo prendercela con queste persone, perchè cercano un futuro migliore. Dobbiamo prendercela con i politici/potenti che stanno lucrando su una situazione che è arrivata al limite della sopportazione. Hanno cancellato il commento di 911 e quindi non so cosa mi ha risposto
Thor61 5 anni fa su tio
@Thor61 Sorry EMIGRANTI ;O))
Iolapensocosi 5 anni fa su tio
@Thor61 Fare un paragone con i nostri avi bisogna farlo. Che nel frattempo molte politiche sono cambiate anche in favore di queste persone è anche corretto. Per il resto condivido il tuo pensiero. Però io sono per: aiutiamoli a vivere in modo dignitoso senza sfruttarli che i nostri politici risolvano le problematiche all'interno del loro paese si può rimpatriare tutte queste persone se poi qualcuno di questi lavora e ha un posto fisso, che rimborsino il prestito ricevuto
Thor61 5 anni fa su tio
@Iolapensocosi NO non puoi paragonare chi ha LAVORATO con chi SFRUTTA (Loro sanno meglio di noi come funziona il sistema), per le politiche di cui parli forse non ti sei accorto ma stiamo tornando a diritti ZERO per noi e 100 per loro, questo NON è corretto, qui in Svizzera vengono RIDOTTI i sussidi per darli ai CLANDESTINI o meglio a chi li gestisce, cooperative o associazioni ecc... Si devono rimpatriare il prima possibile e aiutarli nei loro paesi, se li lasciamo quà facciamo la fame TUTTI alla fine, poi dopo sai dove possiamo mettercelo il BUONISMO e se speri che ti rimborsino un solo cts. scusami ma è solo pura illusione.
Iolapensocosi 5 anni fa su tio
@Thor61 Thor61, so benissimo che per noi i sussidi sono sempre più ridotti, se non addirittura azzerati. Questo sfacelo è colpa delle politiche scelte. Vuoi rimpatriare e aiutare la gente da li? Va benissimo!! Basta aiutarli! siamo arrivati al limite della sopportazione e soprattutto per come ci sentiamo trattati nel nostro paese. Anche io sono stufa marcia di pagare per avere poco o nulla. Qua bisogna che NOI lottiamo contro i nostri politici per le loro politiche folli che stanno adottando.
Thor61 5 anni fa su tio
@Iolapensocosi Questa "Operazione" è stata decisa a tavolino da quei signori che si ritrovano annualmente a Davos e che credono di manipolare sempre TUTTO e TUTTI dimenticandosi gli errori e orrori fatti. Quanti DECENNI sono passati da quando si aiutano i paesi africani (Ancora oggi fanno gli stessi spot televisivi di 40 anni fa) e cosa è cambiato in africa??? NULLA!!! Pensa come mai nulla è cambiato!! Nemmeno gli africani, infatti ancora oggi non alzano un dito per AIUTARSI, eppure basterebbe "Eliminare" i quattro politici corrotti per avere una nazione PIENA di RICCHEZZE. Guardati una puntata di Rete4 alle 20,30 e vedrai che questi signori CONTROLLANO (Ecco a cosa servono i telefonini per loro) la popolazione del posto per poterli minacciare o derubare se si lamentano di loro, magari giustamente. A livello Svizzero basterebbe rispettare la LEGALITÀ (Cosa che negli ultimi anni sempre meno viene rispettata dallo STATO vedasi C.F. per prima) esistono NORME per aiutare i RIFUGIATI (Quelli veri) basterebbe rispettarle. Noi siamo fortunati perchè obiettivamente non vorrei vivere quello che vivono i nostri vicini italiani dove l'ILLEGITTIMO governo ROSSO e COOPERATIVO (Gestito dal PD) fa entrare in italia migliaia di CLANDESTINI per poter dire all'UE quanti ne sono arrivati e quanti fondi devono prendere di rimborsi, poi i CLANDESTINI vengono buttati in un fetido buco a far nulla se non a delinquere o violentare e ammazzare il prossimo, quindi chiedere ai politici di risolvere è INUTILE.
Thor61 5 anni fa su tio
@Thor61 Partito Democratico non targa di Padova naturalmente.
Iolapensocosi 5 anni fa su tio
@Thor61 :o) Le domande me le pongo ma sono le risposte che mancano!! ;o) Grazie per il tuo pensiero che è simile al mio.
Thor61 5 anni fa su tio
@Iolapensocosi Il popolo oggi ha come UNICA possibilità democratica di dire la sua è quella di VOTARE ma siccome alla SX non piace quello che voterebbero gli scontenti fanno in modo che le persone vadano sempre meno a VOTARE, perchè loro sono organizzati MOLTO bene (I brogli come li fanno loro non li fa nessuno, ultimamente hanno toppato solo in GB per il brexit solo perchè l'affluenza alle urne era troppo oltre la loro previsione e organizzazione del momento) il punto è che questa sinistra dedita alla finanza ha perso ogni DIGNITÀ e pur di far soldi si mangererebbero la madre.
911 5 anni fa su tio
dopo i costi salgono e le autorità sono cosi meschine da dire che e`ancora colpa della nostra popolazione che invecchia. Vergogna !!!!!
Thor61 5 anni fa su tio
Quanta ipocrisia, se si preoccupava REALMENTE del fratello DOVEVA prima portare il fratello in OSPEDALE e farlo curare (Ammessa la malattia) dove non si PAGA NULLA. Lui è entrato in Svizzera? Come sta cercando di fare il fratellino???
wind24 5 anni fa su tio
articolo strappa lacrime, tra un paio d'anni ne faranno un film drammatico...
Corsica 5 anni fa su tio
@wind24 con te a fare il porta bibite!!!!!
wind24 5 anni fa su tio
@Corsica se mi pagano volentieri :-)!
Corsica 5 anni fa su tio
@wind24 no gratis........
wind24 5 anni fa su tio
@Corsica allora preferisco pagare il biglietto e gustarmi il film...
roma 5 anni fa su tio
Piuccolo spazio pubblicità.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 12:03:09 | 91.208.130.87