ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
18 min
Frate cappuccino alla sbarra a dicembre
CANTONE
1 ora
Gobbi sul radar di Camorino: «Lo scopo preventivo è quantomeno discutibile»
CANTONE
2 ore
Swiss sui voli cancellati: «Siamo in stretto contatto con Adria Airways»
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
Lavoratori distaccati: «No a maggiori diritti verso gli appaltatori»
CANTONE
3 ore
Casse malati, l’Ordine dei medici sta con Raffaele De Rosa
BIASCA
5 ore
Licenziato dall'Ocst: «Sono distrutto»
CANTONE
5 ore
Prevenzione o radar trappola? A Camorino è strage di multe
CANTONE
5 ore
Martina Hirayama ricevuta da Manuele Bertoli
CANTONE
6 ore
Consuntivo 2018, c'è l'ok del Gran Consiglio
CANTONE
6 ore
Troppi voli cancellati: «Non si può andare avanti così!»
CANTONE
6 ore
Pau-Lessi: «Mai coperto nessuno». E chiede di essere sentito dal Gran Consiglio
CANTONE
7 ore
Mountain bike elettriche da condividere fra Biasca e Blenio
LOCARNO
7 ore
Carte di credito, cellulari e leasing con identità altrui. Arrestata
CANTONE
8 ore
Terza corsia sull'A2? «Basta con le soluzioni prefabbricate»
BELLINZONA
10 ore
Frena per evitare lo schianto, 15enne in ospedale
LOCARNESE
15.04.2008 - 07:590
Aggiornamento : 21.11.2014 - 13:15

Inquinamento luminoso, Cavigliano preferisce il buio

CAVIGLIANO - Dopo Coldrerio e Lumino, un altro Comune ticinese intende restare al buio durante le ore notturne. Ed è il caso di Cavigliano, nel Locarnese. Ieri sera durante la seduta di Consiglio comunale è stata presentata una mozione con la quale si chiede di spegnere le luci notturne per combattere l'inquinamento luminoso.

Nella mozione alcuni consiglieri comunali chiedono in sostanza al Municipio l'introduzione di un regolamento o ordinanza per limitare e prevenire l'inquinamento luminoso.
Per la precisione la mozione contro l'inquinamento luminoso è stata presentata dai membri del gruppo Unione della Sinistra. La prima firmataria della mozione è la Signora Rita Marusic.

"La problematica dell'inquinamento luminoso - si legge nella mozione - che si verifica quando vi è una dispersione diretta di luce artificiale al di fuori delle zone alle quali essa è espressamente dedicata ed in particolare verso il cielo, quando si illumina troppo e/o si illumina male - sta diventando sempre più un tema meritevole di attenzione. La luce artificiale eccessiva infatti, oltre a rappresentare uno spreco di energia, ha effetti negativi sull'ambiente in generale. Riteniamo quindi opportuna l'introduzione anche nel nostro Comune di un regolamento o di un'ordinanza volta a prevenire e limitare l'uso di illuminazioni moleste e/o dirette verso spazi dove l'illuminazione non è necessaria".

L'iniziativa rientra in quel fenomeno avviato dall'associazione Dark-sky, che da anni sta cercando di sensibilizzare l'opinione pubblica e le città a spegnere le luci di notte. Eccessive illuminazioni infatti comporterebbero - secondo Dark-sky - preoccupanti conseguenze economiche, ecologiche, e perfino situazioni di pericolo per gli aerei.

In Ticino solo il Comune di Coldrerio ha posto in vigore, un anno fa, un'ordinanza contro l’inquinamento luminoso. Decisione che ha fatto guadagnare al Comune il premio Watt d’oro. Un esempio seguito anche da Lumino ad inizio anno.

11 anni fa Un Comune ticinese pioniere nella lotta all'inquinamento luminoso
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 22:33:47 | 91.208.130.85