Cerca e trova immobili

VAUDLiberato (ma "ammaccato") il battello incastrato dopo la tempesta

30.03.24 - 13:26
L'imbarcazione ha subito una grossa falla a poppa e una più piccola nella sala macchine
20Minuten
Fonte ats
Liberato (ma "ammaccato") il battello incastrato dopo la tempesta
L'imbarcazione ha subito una grossa falla a poppa e una più piccola nella sala macchine

LOSANNA - È stato liberato stamattina il "Simplon", il battello storico della Compagnia generale di navigazione sul Lemano (CGN) che ieri era rimasto incastrato nel molo di Cully (VD) a causa di una tempesta. L'imbarcazione sta venendo trainata verso il cantiere navale di Ouchy, a Losanna.

I danni sono «considerevoli», ha affermato davanti alla stampa Pierre Imhof, direttore della CGN. Il battello ha subito una grossa falla a poppa e una più piccola nella sala macchine. Anche parte dello scafo e del pavimento sono stati squarciati.

Il "Simplon" si trovava in manutenzione invernale. Giovedì è stato portato sul lago per dei test senza passeggeri. A quel punto, è stato riscontrato un guasto al motore. I tentativi di trasportarlo a Ouchy trainandolo con un altro battello, ha spiegato Imhof, sono stati abbandonati a causa delle onde.

La compagnia ha allora deciso di ormeggiarlo a Cully, in un luogo parzialmente riparato. L'imbarcazione è stata «messa in sicurezza il più possibile», ha proseguito il direttore, ma questo non ha impedito che venisse duramente colpita dalla tempesta. «Non avevamo previsto condizioni meteo così estreme», ha ammesso Imhof.

Sballottato dalla furia degli elementi, il "Simplon" è finito contro le rocce sulla riva e si è incastrato nel pontile. Oggi, la CGN ha approfittato di una finestra meteorologica favorevole per lasciare Cully verso le 10.30. Ma prima di farlo, la squadra di soccorso ha impiegato diverse ore per segare i pali di cemento in cui la nave era intrappolata.

Il Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) indagherà ora per determinare le responsabilità. Il "Simplon" è il battello a vapore più imponente della flotta della CGN: lungo 78 metri, può accogliere 850 passeggeri e ha festeggiato nel 2020 il suo centesimo compleanno. A causa dei danni subiti, è improbabile che sia operativo per la stagione estiva. «È un durissimo colpo per noi», ha dichiarato Imhof.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE