keystone
ARGOVIA
09.01.2018 - 21:230

Dramma di Hausen, i tre figli affidati ad un orfanotrofio

Il 54enne, padre dei ragazzi e marito di una delle vittime, rimane agli arresti. Ancora nessuna conferma ufficiale sulla seconda vittima

HAUSEN - Resta in custodia il 54enne kosovaro arrestato lunedì mattina ad Hausen, fortemente sospettato di aver ucciso la moglie ed un’altra donna - non ancora formalmente identificata dagli inquirenti, ma che secondo il Blick sarebbe la sorella della 38enne - nel proprio appartamento.

Un dramma, quello avvenuto nel comune argoviese, che coinvolge ben più dei tre principali “protagonisti”: l’uomo agli arresti e una delle vittime avevano infatti tre figli, tutti minorenni. Due di loro frequentano la scuola media, mentre il terzo e più giovane va ancora alle elementari.

I ragazzi, riferisce oggi l’Aargauer Zeitung, sono stati informati dell’accaduto nel pomeriggio di lunedì e al momento sono ospitati presso un orfanotrofio a Brugg. Attorno ai tre si sono immediatamente stretti i rispettivi istituti scolastici, mobilitando gruppi di supporto psicologico e - nel caso della scuola primaria di Hausen - inviando a tutti i genitori degli alunni una lettera per “spiegare” quella tragedia «che ha scioccato e rattristato» l’intera comunità.

Nell’attesa dei risultati dell’esame autoptico, che permetterà di fare luce su come le due vittime siano state uccise, l’inchiesta condotta dalla procura di Brugg-Zurzach prosegue. Un aggiornamento sull’avanzamento delle indagini, conclude il quotidiano argoviese, potrebbe arrivare nella giornata di mercoledì.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 03:51:06 | 91.208.130.85