BERNA / MAURITANIA
16.07.2016 - 15:420

L'islamologo svizzero Tariq Ramadan respinto in Mauritania

Il divieto di entrata gli è stato notificato all'aeroporto di Nouakchott. E' l'ottava volta che viene respinto da un Paese musulmano

NOUAKCHOTT - L'islamologo svizzero Tariq Ramadan ha annunciato oggi su Twitter di essere stato respinto al suo arrivo in Mauritania, dove era stato invitato a tenere delle conferenze. Ignoti i motivi del respingimento.

Come lui stesso ha indicato, si tratta dell'ottava volta che viene respinto da un Paese musulmano. In un video di sette minuti postato su Facebook nella notte tra venerdì e sabato, Ramadan ha indicato di essere stato invitato in Mauritania da organizzazioni - che non ha nominato - per animare conferenze e "incontrare dei poveri in loco".

Il divieto di entrata gli è stato notificato all'aeroporto di Nouakchott, dove il video è stato girato. "Sembra che la decisione provenga direttamente dalla presidenza", afferma lo svizzero. Una fonte della polizia locale si è limitata a confermare alla France Presse che Ramadan "è stato espulso".

ats afp

Commenti
 
André Ley 2 anni fa su fb
I paesi musulmani lo respingono e noi in svizzera ce lo teniamo. Trovate l'errore...
Fabio Ambrosini 2 anni fa su fb
Dany Fentons 2 anni fa su fb
sta a ca toa....!!!!
Anna Bellini 2 anni fa su fb
Cioè in Svizzera. Perché dovrebbe farlo, però, sarebbe anche da dimostrare...
Potrebbe interessarti anche
Tags
mauritania
ramadan
islamologo
svizzero tariq
svizzero tariq ramadan
islamologo svizzero
islamologo svizzero tariq
tariq ramadan
nouakchott
tariq
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-16 10:30:00 | 91.208.130.87