Cerca e trova immobili

BASILEA CITTÀCanapa in farmacia: venduti già 13 chili

28.07.23 - 12:47
Al via, a Basilea, la seconda fase del progetto pilota.
Tipress
Fonte Ats
Canapa in farmacia: venduti già 13 chili
Al via, a Basilea, la seconda fase del progetto pilota.

BASILEA - Scatta oggi la seconda fase del progetto pilota "Weed Care" a Basilea Città. Nel corso dello studio, nelle farmacie renane sono stati venduti finora 13 chili di canapa controllata. Il prodotto contenente il tasso di THC più elevato è stato quello più richiesto.

Dall'inizio del progetto pilota, lanciato a gennaio di quest'anno, non si sono verificati «effetti indesiderati», ha riferito il Dipartimento della sanità di Basilea Città in un comunicato.

Da oggi dunque, anche la seconda metà dei 374 partecipanti avrà accesso alla linea di prodotti a base di cannabis distribuiti in nove farmacie selezionate.

Durante i primi cinque mesi dall'avvio dell'indagine sono stati venduti 13 chilogrammi di prodotti a base di cannabis, confezionati dall'azienda svizzera "Pure Production", si legge nella nota. Sia per quanto riguarda le confezioni di hashish che quelle di marijuana, il prodotto più richiesto dai partecipanti è per ora quello contenente il tasso di THC più elevato.

L'idea di suddividere i partecipanti in due gruppi e in due fasi distinte deriva dal fatto che questo sistema permette di esaminare e paragonare parallelamente sia il consumo legale che quello illegale sull'arco di un determinato periodo, aveva spiegato il Dipartimento della sanità a gennaio.

Lo studio, che durerà fino a luglio 2025, è svolto congiuntamente dal Dipartimento della sanità di Basilea Città, dalle Cliniche psichiatriche universitarie, dai Servizi psichiatrici di Argovia e dell'Università di Basilea ed è stato approvato dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Lo scopo dello studio è quello di analizzare gli effetti della vendita regolamentata sulla salute dei consumatori. I dati raccolti dalla sperimentazione getteranno le fondamenta per una futura politica della cannabis responsabile.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Trionfx 10 mesi fa su tio
Usate in maniera corretta, le piante possono solo far bene all'essere umano, la psilocibina contenuta in alcuni funghi ha dato ottimi risultati per la cura delle depressioni.. E di esempi di questo tipo ce ne sono diversi, cose esistenti sin dall'antichità.. Tutto sta nel come si fanno le cose, dalle dosi, ecc.

OrsoTI 10 mesi fa su tio
Se si puo fumare sigarette e bere alcolici non vedo il problema. Meglio educare i giovani a non esagerare e lasciare la vendita

Mora Mor 10 mesi fa su tio
Con tutti gli studi che son già stati fatti e con tutti gli esempi che oggi abbiamo nel mondo, mi sembra solo un gran buttar via soldi e tempo.

Zwieback 10 mesi fa su tio
era ora... io non la uso ma per tante malattie so che fa solo bene soprattutto per i dolori.

MuccaMilka 10 mesi fa su tio
Risposta a Zwieback
fai bene a non fumare. Roche e Novartis non vogliono che ci si può fare la medicina a casa. E se i pilastri dicono di no è no. Ci guadagnano di più se ci fumiamo quella sintetica. Così si finisce in clinica e il loro Business continua. ;)
NOTIZIE PIÙ LETTE