Cerca e trova immobili

SVIZZERAIl declino di Tinder, perché l'app d'incontri è diventata "noiosa"

31.01.23 - 23:30
La famosa app d'incontri, dopo la pandemia, ha perso lo slancio vitale. Molti frequentatori hanno abbandonato l’utilizzo. Facciamo il punto.
20min/Michael Scherrer
Da più di dieci anni, l'app di incontri Tinder è presente nel gioco degli appuntamenti.
Da più di dieci anni, l'app di incontri Tinder è presente nel gioco degli appuntamenti.
Il declino di Tinder, perché l'app d'incontri è diventata "noiosa"
La famosa app d'incontri, dopo la pandemia, ha perso lo slancio vitale. Molti frequentatori hanno abbandonato l’utilizzo. Facciamo il punto.

BERNA - Da oltre un decennio Tinder ha stravolto le modalità con cui le persone si frequentano. La popolare app d'incontri, dopo aver raggiunto l'apice della sua fama, sta però conoscendo ora un periodo di crisi. Come mai, dopo la pandemia, Tinder è entrata in crisi.

Facciamo il punto con Johanna Degen, psicologa sociale e ricercatrice presso l'Università di Flensburg e responsabile di un progetto di ricerca sul mobile online dating.

La novità Tinder - «All'inizio tutti l'hanno trovato interessante. Prima di Tinder gli incontri online erano etichettati in modo molto negativo», sostiene la psicologa aggiungendo che molte persone utilizzavano altri siti d'incontri senza però ammetterlo ai loro amici o parenti. «Con Tinder, gli appuntamenti online sono diventati normali e oggi non sono più imbarazzanti. Ora però sta succedendo qualcosa di strano. Quello che noto è che la gente inizia a essere stanca di Tinder».

Il Covid cambia le carte in tavola - Come mai questo cambiamento? «È un'evoluzione iniziata due anni e mezzo, durante il Covid. Molti frequentatori sostengono che gli appuntamenti su Tinder non funzionano, che non si trova nessuno e che non è più divertente». Una delle caratteristiche dell'app infatti è sempre stata quella della spensieratezza. «Eppure non penso che la valutazione negativa diffusa oggi corrisponde alla realtà: la metà delle relazioni in Svizzera si forma attraverso gli incontri online, la maggior parte dei quali su Tinder».

Donne noiose e uomini disperati - Ma allora dove sta il problema? «Le persone si sentono "usate" e si percepiscono come intercambiabili. Il diffuso "ghosting", ovvero scomparire senza una parola quando qualcuno non è interessato, è percepito come offensivo e umiliante». Questi i principali motivi per cui molti frequentatori criticano il funzionamento dell'app. «Le donne su Tinder sono viste come noiose, gli invece uomini come disperati.

Eppure proprio l'intercambiabilità è la regola del gioco durante gli incontri online. «Questo però non toglie che le persone possano sentirsi male quando le alternative sono così numerose. Molti frequentatori di Tinder hanno un appuntamento dopo l'altro, alcuni due in un solo giorno. Questo impedisce il romanticismo. Lo si accetta, ma non lo si trova piacevole. Si vorrebbe che l'altra persona rimanesse a letto dopo l'appuntamento e scrivesse ancora».

Molte persone non riescono più a smettere di utilizzare l'app d'incontri. «È come una dipendenza. Anche quando sono tristi e frustrati, continuano a usare Tinder, come se volessero compensare il dolore con qualcosa d'altro».

NOTIZIE PIÙ LETTE