SVIZZERA«Migliori condizioni di lavoro per il personale curante»

25.01.23 - 14:34
L'esecutivo ha commissionato l'elaborazione di una nuova legge.
TiPress
«Migliori condizioni di lavoro per il personale curante»
L'esecutivo ha commissionato l'elaborazione di una nuova legge.

BERNA - Il Consiglio federale intende rafforzare il settore infermieristico, migliorando le condizioni di lavoro per ridurre al minimo la quota di abbandono precoce da questa professione. A tale scopo, in occasione della sua seduta odierna, l'esecutivo ha commissionato l'elaborazione di una nuova legge.

L'aumento e l'invecchiamento della popolazione rappresentano grandi sfide per il settore infermieristico. Per preservare la qualità delle cure infermieristiche, occorre formare più personale e migliorare le condizioni di lavoro. Sono queste le due richieste avanzate dai promotori dell'iniziativa popolare "Per cure infermieristiche forti (Iniziativa sulle cure infermieristiche)" accettata dai cittadini il 28 novembre 2021, che ora il Consiglio federale intende realizzare in due tappe.

La prima fase prevede una campagna di formazione da parte di Confederazione e Cantoni, per la quale dovranno essere stanziati fino a un miliardo di franchi nell'arco di otto anni. Inoltre, gli infermieri potranno fatturare determinate prestazioni direttamente alle assicurazioni sociali. La corrispondente legge federale sulla promozione della formazione in cure infermieristiche, che permetterà di attuare velocemente le richieste centrali dell'iniziativa, è stata decisa dall'esecutivo nel maggio 2022 e approvata dal Parlamento a dicembre.

Il Consiglio federale intende formulare e porre in consultazione i criteri per la concessione dei contributi di formazione della Confederazione entro l'estate, mentre l'entrata in vigore della legge è prevista per la metà dell'anno prossimo. Dopodiché, per una durata limitata di otto anni, i Cantoni potranno richiedere contributi alla Confederazione.

Nuova legge sulle condizioni di lavoro

In una seconda tappa, il Consiglio federale intende attuare i restanti elementi della nuova disposizione costituzionale, segnatamente le condizioni di lavoro adeguate alle esigenze e il miglioramento delle possibilità di sviluppo professionale.

In occasione della sua seduta odierna, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell'interno (DFI), in collaborazione con l'Ufficio federale di giustizia (UFG) e la Segreteria di Stato dell'economia (SECO), di elaborare il progetto di una nuova legge federale sulle condizioni di lavoro adeguate alle esigenze nel settore in questione, con una particolare attenzione alle misure tese a migliorare le condizioni di lavoro.

Misure: obbligo di negoziare contratti collettivi di lavoro

Come spiega il Consiglio federale, «tutte le misure in vigore specificamente per singoli settori infermieristici o singole strutture competono ai Cantoni, alle aziende e alle parti sociali anche dopo l’accettazione dell’iniziativa sulle cure infermieristiche, in quanto questi attori conoscono al meglio i requisiti e la situazione sul posto». Il Consiglio federale intende però adottare una misura supplementare per cui le parti sociali saranno tenute a discutere di come migliorare le condizioni di lavoro e a negoziare contratti collettivi di lavoro (CCL). Potrebbero essere trovati accordi per quanto riguarda, per esempio, la riduzione dell’orario settimanale in situazioni lavorative particolarmente pesanti dal punto di vista psicosociale, il rafforzamento dei diritti di partecipazione nell’ambito dell’organizzazione dei piani di servizio o l’offerta di asili nido 24 ore su 24 (co)finanziata dai datori di lavoro. Il Consiglio federale farà esaminare la necessità di applicare l’obbligo di negoziare CCL anche ai fornitori di prestazioni di diritto pubblico (Cantoni, Comuni) oltre che a quelli di diritto privato.

Promozione dello sviluppo professionale

Oltre alle condizioni di lavoro dovrebbero essere migliorate anche le possibilità di sviluppo professionale. Il Consiglio federale intende esaminare la necessità di disciplinare il ciclo universitario master e il ruolo dell’infermiere specializzato (Advanced Practice Nurse, APN) nel settore delle cure infermieristiche, in modo da aumentare la qualità dell’assistenza sanitaria. Il Parlamento dovrà pronunciarsi in merito a una modifica della legge sulle professioni sanitarie entro la fine del 2025.

Monitoraggio nel settore delle cure infermieristiche

Dovrà essere messo a punto un sistema di monitoraggio per accertarsi dell’effetto positivo a lungo termine delle misure federali e cantonali nel settore delle cure infermieristiche.

COMMENTI
 
MAHE93 3 gior fa su tio
20 anni che se ne discute eppure non cambia nulla. E sono convinto che non cambierà nulla nemmeno ora, parer mio serve giusto a frenare un po i licenziamenti. E comunque solo l’aumento paga cambierebbe la situazione. Cosa me ne faccio di piu tempo se devo stare chiuo in casa perche non ho soldi… almeno noi che non siamo amanti della montagna..? Se nei commenti legge qualche ex infermiere/a mi dia uno spunto che io vorrei lasciare la professione ma non saprei che altro fare dopo (senza dover studiare di nuovo) quando penso al turno di domani mi vien da frignare e basta
Blackad 3 gior fa su tio
Bene, sono contento che le discussioni procedano
NOTIZIE PIÙ LETTE