tipress
BERNA
29.06.2021 - 11:080

Noleggio camper all'estero: attenzione alle formalità doganali

Al momento dell'entrata in Svizzera è sufficiente richiedere un certificato d'annotazione per il veicolo.

Il certificato è gratuito e permette di riesportare il veicolo o di riconsegnarlo in una succursale svizzera della società di noleggio.

BERNA - Viaggiare in camper sta diventando sempre più popolare, soprattutto dopo la crisi del coronavirus. Non sempre però è possibile circolare in Svizzera con un veicolo immatricolato all'estero e in ogni caso è necessario rispettare alcune formalità doganali.

È possibile viaggiare in Svizzera con veicoli noleggiati all'estero presso società di noleggio, a condizione che vengano utilizzati a scopo privato e per un periodo limitato, precisa l'Amministrazione federale delle dogane (AFD) in un comunicato odierno. Al momento dell'entrata in Svizzera è sufficiente richiedere un certificato d'annotazione per il veicolo a un valico doganale durante gli orari d'apertura al traffico turistico.

Il certificato, valido otto giorni a decorrere dall'inizio del contratto di noleggio, è gratuito e permette di riesportare il veicolo o di riconsegnarlo in una succursale svizzera della società di noleggio. «Il mancato rispetto del termine di riesportazione comporta la riscossione a posteriori dei tributi d'entrata e l'avvio di un procedimento penale contro il conducente», sottolinea l'AFD.

Esistono anche piattaforme online sulle quali privati all'estero offrono in noleggio i loro camper. L'entrata in Svizzera con un veicolo immatricolato all'estero di questo genere non però è consentita, neppure a scopo privato.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 12:44:49 | 91.208.130.86