Città bloccate dalla neve, è il caos
20MInuten
Zurigo
+18
SVIZZERA
15.01.2021 - 08:140
Aggiornamento : 10:20

Città bloccate dalla neve, è il caos

Le abbondanti precipitazioni stanno causando forti disagi in parecchie città della Svizzera tedesca

Zurigo è paralizzata, fermi tram e autobus. Alberi caduti. Un ferito a Zugo. Non si circola ad Argovia. La polizia: «Restate a casa». E la neve continuerà a cadere fino a sera.

di Redazione

ZURIGO - Incidenti, strade chiuse, interruzioni ferroviarie, valanghe, regioni isolate. Mezza Svizzera è sotto la morsa della neve. Il Ticino fortunatamente è stato risparmiato.

Le precipitazioni sono iniziate ieri mattina e andranno avanti per tutta la giornata di oggi, fino a sera, soprattutto tra l'Oberland bernese e il pendio nordalpino centro-orientale, nel Giura e in Vallese, come pure su parte dell'Altopiano orientale.

Zurigo non si muove - Zurigo risulta paralizzata. La neve è caduta ininterrottamente da giovedì pomeriggio. Il risultato è che la città è bloccata: almeno 300 unità della polizia sono attive dall’alba per l’intera città. Numerosi gli incidenti - seppur di piccole proporzioni - che si sono verificati finora. Molte auto sono finite fuori strada, altre sono scivolate e non sono più riuscite a mettersi in viaggio. Diversi alberi sono crollati e bloccano il passaggio del traffico. Il trasporto pubblico si è dovuto fermare, attualmente non circolano più i bus e i tram cittadini. La polizia zurighese ha consigliato vivamente di non entrare in città con l’auto: «Si scivola, le strade sono ricoperte da neve e ghiaccio e c’è il pericolo che rami o alberi possano crollare», ha fatto sapere in un comunicato stampa.

A Zugo un ferito - Anche la polizia cantonale di Zugo riferisce di essere intervenuta per nove incidenti stradali su strade innevate, fino a questa mattina. In un caso una persona è rimasta leggermente ferita. La centrale operativa è pure stata allarmata una mezza dozzina di volte a causa di rami sulla strada.

Argovia, epicentro nevoso - Nel canton Argovia almeno 60 strade sono bloccate dalla neve. Una trentina di pompieri stanno affrontano le situazioni più difficili, come quelle legate al crollo di alberi, o stanno aiutando le auto che non riescono più a ripartire, in alcuni casi perfino dei bus. La polizia cantonale ha invitato i cittadini a non uscire di casa. La quantità di neve caduta finora ha raggiunto i 27 centimetri. 

Basilea, disagi stradali - Anche a Basilea si registrano notevoli disagi alla circolazione. La caduta di un albero ha causato l'interruzione del traffico tranviario nella zona di Bruderholz. Non si registrano disagi invece all'aeroporto. Nel cantone di Basilea campagna, a Liestal, una persona è rimasta ferita a seguito di uno scontro frontale fra due auto. Una ventina sono gli incidenti segnalati nel cantone di Basilea campagna

Soletta, alberi caduti - A Soletta alle autorità sono arrivate 60 segnalazioni di alberi caduti. Per questa ragione, sono sconsigliate passeggiate nel bosco. Secondo le previsioni meteo, la situazione dovrebbe gradualmente migliorare nel corso della giornata.

Ticino risparmiato - Uno scenario completamente diverso a sud delle Alpi. Oggi le previsioni di MeteoSvizzera indicano da noi una giornata in prevalenza soleggiata. E così continuerà nei prossimi giorni. Sabato altra giornata di tempo sereno con nuvolosità in aumento verso sera. Nella notte su domenica lungo le Alpi qualche debole nevicata possibile. A basse quote temperatura minima sui -2 gradi, massima 6. Domenica sul Ticino centrale e meridionale in prevalenza soleggiato, lungo le Alpi e in Engadina più nuvoloso e qualche debole nevicata possibile. 

20MInuten
Guarda tutte le 22 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-16 19:03:21 | 91.208.130.85