deposit
BERNA
04.01.2021 - 12:260

Addio alle radio FM

I trasmettitori saranno disattivati entro il 2022/2023 per passare al sistema DAB+.

L'UFCOM si è detto pronto a revocare le concessioni di radiocomunicazione OUC (onde ultracorte) per le date concordate.

BERNA - Il settore radiofonico si è accordato sul passaggio dalla diffusione analogica FM a quella digitale via DAB+ negli anni 2022/2023. Lo ha comunicato oggi l'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), precisando che la SSR disattiverà i suoi trasmettitori FM in agosto 2022 e le radio private al più tardi entro gennaio 2023.

L'UFCOM si è detto pronto a revocare le concessioni di radiocomunicazione OUC (onde ultracorte) per le date concordate.

Negli ultimi anni il Consiglio federale ha creato le basi legali per passare dalla tecnologia analogica FM al digitale DAB+, precisa la nota. Inoltre, durante la fase di transizione per smantellare la FM, garantisce alle emittenti radiofoniche un aiuto finanziario sostanziale per la diffusione DAB+.

Dall'autunno 2015 l'istituto d'indagine GfK Switzerland rileva ogni sei mesi la situazione degli ascolti radiofonici in Svizzera: secondo il sondaggio della primavera 2020 risulta che l'ascolto radiofonico digitale è cresciuto di 22 punti percentuali dall'autunno 2015. Pertanto gli ascoltatori captano in digitale 71 dei 100 minuti radio (DAB+: 39%, Internet e TV via cavo: 32%). Allo stesso tempo, l'ascolto FM è diminuito di 22 punti al 29%.

Nel giugno 2020 soltanto il 13% della popolazione svizzera faceva ancora capo esclusivamente alla radio FM analogica. Il DAB+ è la modalità di ricezione più popolare, non soltanto a casa e al lavoro, ma anche in auto.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 05:39:49 | 91.208.130.85