Archivio Depositphotos
SVIZZERA
20.12.2020 - 11:330
Aggiornamento : 12:38

Il Covid ci ha tagliato il salario

Il 34% della popolazione fa i conti con un redditto più basso. L'esperto: «Aumenterà la disoccupazione»

LOSANNA - La pandemia di Covid-19 sta facendo scendere i salari in Svizzera: il 34% della popolazione ha visto il proprio reddito calare nel 2020 a causa del coronavirus, per via del lavoro ridotto o in seguito al licenziamento, e quasi un quarto (24%) teme una flessione nel prossimo futuro.

I dati, riportati da Le Matin Dimanche, emergono da un'indagine condotta in 24 paesi dalla società d'incasso Intrum. Di fronte a questa situazione uno svizzero su cinque (19%) si è visto costretto a rimandare il pagamento di almeno una fattura, un dato superiore a quello rilevato in un'analoga indagine del 2018, pari al 15%.

«Con la seconda ondata della pandemia e forse una terza in arrivo in primavera, come pure con le drastiche nuove misure adottate dalla Confederazione e dai cantoni, possiamo aspettarci un aumento della disoccupazione alla fine dell'anno, fenomeno che andrà in parallelo con ulteriori perdite di posti di lavoro», afferma Daniel Lampart, capo economista dell'Unione sindacale svizzera, citato dal domenicale. «Questo farà molto male», aggiunge lo specialista.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-23 23:29:14 | 91.208.130.89