Keystone
SVIZZERA
06.10.2020 - 15:330

Ignazio Cassis accoglie il ministro degli affari esteri ceco

La Repubblica Ceca è uno dei più grossi partner commerciali della Svizzera.

Nel Paese dell'est operano circa 120 aziende elvetiche che danno lavoro a quasi 28'000 persone.

BERNA - Il consigliere federale Ignazio Cassis ha accolto oggi nella Residenza del Lohn, alle porte di Berna, il ministro degli affari esteri della Repubblica Ceca Tomáš Petříček.

Tra i nuovi Stati membri dell'UE, la Repubblica Ceca è uno dei più grossi partner commerciali della Confederazione ed è un importante mercato dell'Europa centrale per gli investitori svizzeri. Vi operano circa 120 aziende elvetiche che danno lavoro a quasi 28'000 persone. Nel 2019, il volume degli scambi commerciali tra i due paesi è stato di circa 4,6 miliardi di franchi, precisa un comunicato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Anche i legami culturali sono vari e intensi, aggiunge.

«Negli anni, le nostre relazioni bilaterali si sono costantemente approfondite e sono diventate sempre più strette», ha affermato Cassis. I due omologhi ministri hanno esaminato i settori nei quali vi è un ulteriore margine di ampliamento della collaborazione, come nell'ambito delle Nazioni Unite e dell'Agenda 2030.

Cassis e Petříček hanno anche parlato di politica europea. Il consigliere federale ha sottolineato l'importanza di relazioni buone e stabili tra Svizzera e UE, e ha spiegato le imminenti decisioni della Confederazione in questo ambito.

I due hanno inoltre discusso dei rapporti dei rispettivi paesi con il Regno Unito dopo la Brexit. È stato affrontato anche il tema della pandemia di coronavirus. Infine sono state esaminate sia la situazione in Bielorussia che varie questioni internazionali geostrategiche.

A questo proposito, il capo del DFAE ha ribadito l'impegno della Svizzera a favore di un multilateralismo, di un ordine internazionale fondato sul diritto e di una ONU solida.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 anno fa su tio
Ma va!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-18 23:40:12 | 91.208.130.86