Allo zoo ci sono due nuove scimmiette e un asinello
Zoo Basel
+4
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FOTO
SAN GALLO
7 ore
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
7 ore
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.
SAN GALLO
11 ore
Anche il sito del Canton San Gallo nel mirino degli hacker
La pagina è stata temporaneamente inaccessibile oggi a causa di un attacco di tipo DDoS.
SVIZZERA
12 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
12 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
LUCERNA
13 ore
La navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni fatica a riprendersi
L'estate 2021 si è chiusa con un +30% rispetto al 2020. Ma risulta ancora in flessione nel confronto con il pre-crisi
SAN GALLO
14 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
14 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
15 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
15 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
BASILEA CITTÀ
02.04.2020 - 11:510

Allo zoo ci sono due nuove scimmiette e un asinello

Il parco zoologico di Basilea festeggia tre nuove nascite.

Due scimmie ragno e un asino selvatico della Somalia sono venuti al mondo nelle scorse settimane.

BASILEA - Allo zoo di Basilea sono nati recentemente altri due piccoli di scimmie ragno (o ateli). Il sesso dei due neonati è ancora sconosciuto e quindi per ora non hanno un nome, riferisce oggi il parco zoologico.

Uno dei piccoli è stato messo al mondo il 29 febbraio da Juanita, una femmina di 14 anni, mentre Jetta, di 21 anni, ha partorito il 14 marzo. Il padre di entrambi gli ateli è Ferdinand, giunto al parco basilese nel 2003 e da allora procreatore di tutte le scimmie ragno nate allo "Zolli".

Quest'ultimo segnala anche che il 20 marzo ha visto la luce Rehani, un asino selvatico della Somalia, figlio della 26enne Tana. Il padre è Adam, di quattro anni.

Zoo Basel
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lilly Formina 1 anno fa su tio
Schiavitù, coazione, sequestro, arresto illegale, abuso di autorità, impiego di minori, violenza privata, atti persecutori, deportazione, tortura, interferenze illecite nella vita privata.... Sono solo alcuni dei capi di accusa che, se vivessimo in un paese civile, la giustizia rivolgerebbe ai tenutari di zoo.
sedelin 1 anno fa su tio
@Lilly Formina sono accuse gravissime e sproporzionatissime che andrebbero rivolte ai dittatori, agli assassini, ai terroristi agli stupratori. ti sembra che chi tiene BENE gli animali faccia parte di queste categorie? a mio parere tu soffri di una malattia: la mancanza di discernimento.
centauro 1 anno fa su tio
@Lilly Formina Dovresti sapere che gli animali tenuti in cattività, con tutte le dovute cure e spazi, vivo di più e meglio che nel loro habitat naturale perché sono controllati costantemente e non sono minacciati dai predatori.
Lilly Formina 1 anno fa su tio
@centauro Allora perchè non ti fai mettere anche tu in cattività facendoti condannare all'ergastolo? Anche gli ergastolani ricevono tutte le dovute cure e hanno a disposizione lo spazio per vivere. Sono controllati costantemente e non sono minacciati dai malintenzionati che girano in libertà. Vedi, coerentemente col tuo ragionamento potresti veramente vivere di più e meglio in un bel carcere caldo, sicuro e con pasti regolari. Cosa aspetti?
Lilly Formina 1 anno fa su tio
@centauro Allora perchè non ti metti anche tu in cattività, magari facendoti condannare all'ergastolo. Anche gli ergastolani hanno le dovute cure e gli spazi; inoltre sono controllati costantemente. Tutte cose che piacciono a te. Inoltre, blindato in cella-gabbia, non saresti minacciati da eventuali malintenzionati che girano liberamente fuori dalle carceri. Cosa aspetti?
centauro 1 anno fa su tio
@Lilly Formina Bisogna puntualizzare che gli animali dello zoo sono in gran parte nati già in cattività, se tu ascoltassi il parere di un etologo o zoologo ti direbbe sicuramente che, un animale nato e vissuto in tale condizione, se fosse rimesso in libertà avrebbe poche possibilità di sopravvivere dato che non ha potuto acquisire l'esperienza e gli insegnamenti materni per affrontare questa situazione. Certamente anch'io preferisco che gli animali se ne stiano nel loro ambiente ma in un contesto come sopra descritto sarebbe per loro letale lo stato di libertà. Penso tuttavia che anche da parte dei parchi zoologici esiste una tendenza e sensibilità per rendere le "gabbie", che non sono più come le vedevamo nei tempi passati, dei piccoli habitat sempre più rispecchianti quelli reali.
Lilly Formina 1 anno fa su tio
@centauro Un etologo serio direbbe che per stare bene un animale deve interagire con le migliaia di stimoli ambientali giornalieri per i quai la natura lo ha predisposto ed in relazione ai quali la specie si è adattata ed è evoluta nel corso di millenni. E questo non può certo verificarsi in un ambiente artificiale ricreato nel cemento, dove l'unico stimolo è la presenza di esseri umani ottusi che ti guardano come pesci lessi.
Lilly Formina 1 anno fa su tio
@sedelin Grazie per la diagnosi, poi mi manda la nota di onorario che la giro alla cassa malati? Ma, dall'alto del suo sommo raziocinio, mi spiega come si possono "tenere BENE" giraffe, elefanti, scimmie, leoni... in una metropoli come Zurigo o Basilea? Comunque complimenti per la supponenza.
Sir Stanley 1 anno fa su tio
Non so se mi fanno più pena gli animali rinchiusi in gabbia privati di ogni dignità o le "persone" così aberrate da provare piacere nell'assistere ad un simile scempio.
volabas 1 anno fa su tio
La gente guardando gli animali in gabbie, si crea l'illusione di essere libera
sedelin 1 anno fa su tio
BELLI !
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 05:30:27 | 91.208.130.85