bodies-expo.ch
Un'immagine di presentazione della mostra bernese
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BASILEA CITTÀ
1 ora
I falsi nipoti si intascano 19'000 franchi
Una coppia di malfattori è riuscita ad aggirare due anziani nel Basilese, ma poteva andare anche peggio
SVIZZERA
2 ore
«Svizzera scandalosa»
Medici senza frontiere critica la decisione di Berna di accogliere "solo" 20 minori da Lesbo
URI
2 ore
La fermata "Mohrenkopf" è in partenza
In Svizzera non ci sono solo i celebri dolcetti ad avere questo nome controverso.
SVIZZERA
2 ore
Covid, i "saldi di primavera"
Affitti commerciali, approvato a Berna il messaggio sullo sconto a negozi e ristoranti. Ma il governo è contrario
BERNA
3 ore
Una BMW giù per le scale
Pensava fosse l’uscita del parcheggio, e invece si è ritrovato così
SVIZZERA
3 ore
Migros richiama l'apparecchio per la disinfezione «UV-C Mini 3»
C'è il rischio che possa arrecare danni agli occhi e alla pelle
SVIZZERA
4 ore
In Svizzera 3 morti e 488 nuovi casi di Covid-19
Lo conferma il quotidiano bollettino della Confederazione, sono 1'765 le vittime dall'inizio della pandemia
SVIZZERA
5 ore
Consegna tutto l'anno e firma elettronica: miglioramenti per i clienti della Posta
I quotidiani dovranno inoltre essere consegnati entro le 12.30. Queste le misure prese dal Consiglio federale
TURGOVIA
5 ore
Omicidio di Frauenfeld, il ragazzo soffriva di gravi problemi psichici
Il ministero pubblico ha dunque chiesto una terapia stazionaria e l'espulsione dalla Svizzera.
SVIZZERA
5 ore
Aumento di stipendio? Chiederlo ora è pericoloso
È quanto sostiene l'esperto Urs Klinger. «Il capo potrebbe cercare personale all'estero»
SVIZZERA
5 ore
Il Covid «ha rafforzato» il ruolo delle cure palliative
Il Consiglio federale ha proposto oggi alcune misure per il miglioramento della vita in fase terminale
SVIZZERA
7 ore
Coronavirus: nuovo test e medicamento promettente da Roche
Il preparato è approvato per il trattamento dell'artrite. Ridurrebbe il ricorso ad apparecchiature respiratorie.
BERNA / STATI UNITI
8 ore
«Hezbollah ha movimentato nitrato d'ammonio anche attraverso la Svizzera»
L'antiterrorismo statunitense mette in guardia diversi Paesi europei sul rischio di attacchi terroristici.
SVIZZERA
8 ore
Svizzera nel Consiglio di sicurezza ONU? «È un rischio»
L'ex ambasciatore Jenö Staehelin si dice scettico sull'eventualità: «Per due anni la situazione sarebbe delicata»
ZURIGO
8 ore
Quando la Svizzera si sposta in Oriente: Clariant costruisce in Cina
La struttura dovrà produrre un catalizzatore destinato alla deidrogenazione del propano
ZURIGO
8 ore
Rischia una multa di 200 franchi per una mascherina adesiva
L'illustratore Olivier Samter l'aveva incollata sulla foto del proprio SwissPass. Uno scherzo che non è piaciuto
BERNA / CANTONE
8 ore
Tunnel di base del Gottardo aperto, autostrada viaggiante chiusa: perché?
Autocarri completi trasportati sull'asse che attraversa il Ticino «scesi a zero»: Storni interroga il Consiglio federale
LOSANNA
17 ore
L'ultima festa prima del divieto: «Tutti senza maschera»
Gli studenti della scuola alberghiera di Losanna si sono dati alla pazza gioia ieri sera. Suscitando polemiche
LUCERNA
20 ore
Grave incidente stradale sulla K10
Sul posto sono giunte diverse ambulanze e un elicottero. Diversi i feriti.
SVIZZERA
20 ore
Finte lettere per il Sì
Un tentativo di «sabotaggio» tramite materiale pubblicitario non idoneo. L'Udc sporge denuncia
SVIZZERA
21 ore
L'appello a Roger Federer: «Chiedi al Credit Suisse più impegno per il clima»
Gli attivisti ambientali si sono riuniti oggi davanti alle filiali della banca in sette città elvetiche
SVIZZERA
21 ore
Risultati del tampone in 15 minuti, ma non c’è l’ok di Berna
Roche dovrebbe lanciare il test rapido entro la fine di settembre.
SVIZZERA
22 ore
Legge Covid-19, ok all'aiuto agli indipendenti, ma non c'è intesa sui criteri
Per il Nazionale le aziende dovrebbero ricevere un sostegno solo se erano redditizie prima della crisi
ZURIGO
22 ore
Presenta fatture false per 2 milioni di franchi: psichiatra condannato
Lo specialista ha comprato due appartamenti a Zurigo e uno nel suo Paese d'origine. Lavorava nel settore dell'asilo.
BERNA
23 ore
L'accusa: «Sostanze tossiche vicino al Blausee»
L'importo dei danni legati alla perdita di decine di migliaia di pesci, iniziata nel 2018, è di due milioni di franchi
ZURIGO
23 ore
Decessi sospetti: bimbi muoiono per tumore al cervello
Due famiglie della regione del Weinland di Zurigo hanno perso i propri figli per un tumore al cervello.
SVIZZERA
1 gior
La mascherina non fa passare la voglia di shopping
Le vendite sono calate, ma del 5% e non del 20-30% come si temeva
SVIZZERA
1 gior
L'app SwissCovid «sarà più interattiva»
E cambia la comunicazione: i dati sui contagi saranno resi noti soltanto in settimana
GRIGIONI
1 gior
Il fiuto di Yuna salva una donna scomparsa
Una 62enne con il Parkinson è stata ritrovata in un burrone questa mattina a Churwalden.
VAUD
1 gior
Seconda ondata? «Siamo pronti»
Il CHUV ha stilato oggi un primo bilancio dell'epidemia e ha voluto rassicurare sulle capacità di ospedalizzazione
SVIZZERA
1 gior
Un altro giorno sopra i 500 casi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 48'795. Le vittime sono almeno 1'762.
ZURIGO
1 gior
Presa d'ostaggi nel 2019: «Fu omicidio passionale»
La vicenda si verifico in un edificio del Kreis 3: un 60enne uccise la sua ex e una coinquilina per poi suicidarsi.
SVIZZERA
1 gior
Spazio Schengen: si va verso un "ESTA europeo"
Il progetto votato dal Consiglio nazionale mira a introdurre un'autorizzazione d'ingresso
SVIZZERA
1 gior
Trasparenza dei finanziamenti: schiaffo al controprogetto
Il Consiglio nazionale ha bocciato la soluzione elaborata dagli Stati sul finanziamento dei partiti.
BASILEA CAMPAGNA
1 gior
Fitta nebbia su Pratteln: era cloro
La fuoriuscita è avvenuta in un'azienda nella quale sono in corso dei lavori di ristrutturazione. Non c'è stato pericolo
SVIZZERA
1 gior
Il nodo del "profiling" non è ancora stato sciolto
Il tema inserito nella nuova legge sulla protezione dei dati continua a dividere i due rami del Parlamento.
FOTO
SVIZZERA
1 gior
Concorso fotografico: è del giovane svizzero Levi Fitze la foto più bella
Ben 700 fotografi di 28 Paesi hanno presentato più di 9'000 foto al concorso organizzato dalla Stazione ornitologica
ZURIGO
1 gior
Coronavirus: la maggior parte degli svizzeri vuole un vaccino facoltativo
Lo rivela un sondaggio di Comparis. Grande sostegno per le sanzioni a chi non rispetta mascherina e tracciamento.
MONDO
1 gior
Playstation 5: quando arriva e quanto vi costerà
La nuova console targata Sony sarà disponibile (in due versioni) ben prima delle feste di Natale
BERNA
1 gior
Elisabeth Baume-Schneider in quarantena
Il figlio è risultato positivo al coronavirus. È il secondo membro del parlamento a dover rispettare l'imposizione
SVIZZERA
1 gior
Le esportazioni svizzere aumentano anche in agosto
I valori attuali si situano comunque ancora ben al di sotto di quelli prima dell'emergenza sanitaria
SVIZZERA
1 gior
Echinaforce, scatta l'inchiesta
L'istituto valuta l'eventualità della violazione del divieto di pubblicità
BERNA
1 gior
Oggi in Parlamento: trasparenza, legge Covid e CO2
Sul coronavirus, gli Stati hanno fatto un passo verso il Nazionale, ammettendo il sostegno agli indipendenti.
SVIZZERA
1 gior
«Il contratto con Salt non è stato violato»
Il Tribunale del commercio del canton Zurigo ha confermato la decisione, che però può essere impugnata presso il TF
SVIZZERA
1 gior
«Pensate prima di comprare, le alternative ci sono»
Il 26 settembre avrà luogo il primo Secondhand Day nazionale. Lo scopo? Sensibilizzare i cittadini elvetici sui consumi
SVIZZERA
1 gior
Da Berna 300 milioni per i paesi poveri
Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale. Non senza polemiche
GRIGIONI
1 gior
Nove negozi svaligiati in una notte
Una banda di malviventi ha colpito questa notte a Domat
VAUD
2 gior
«Ho agito per vendetta contro la Svizzera»
Il 26enne avrebbe confessato l'omicidio dello scorso sabato a Morges. L'MPC non ha ancora escluso il terrorismo
BERNA
04.10.2018 - 07:030
Aggiornamento : 14:00

Cadaveri di dubbia provenienza in mostra a Berna

«Potrebbero essere di condannati a morte cinesi», accusano i critici.

BERNA - Dopo Milano, Sydney e Birmingham, un’altra esposizione di veri corpi umani plastinati e sezionati torna a far discutere. Questa volta, in Svizzera. L’accusa è sempre la stessa: alcuni dei cadaveri esposti potrebbero essere appartenuti a condannati a morte cinesi.

“Bodies Exhibition” apre i battenti venerdì 5 ottobre al vecchio deposito dei tram di Ostring e accoglierà i visitatori fino al 14 ottobre con i suoi 250 «esemplari anatomici con alto valore didattico». Molto di più, sull’origine dei resti umani esposti, non è dato sapere. Sicuramente non dal confuso e stringato sito della manifestazione.


bodies-expo.ch

«Solo volontari americani», ma... - Conscio dei dubbi mai pienamente fugati sull’esposizione “Real Bodies” - promossa da Imagine Exhibitions e passata quest’anno da Sydney e Birmingham - il quotidiano Der Bund ha chiesto maggiori dettagli all’organizzatore dell’evento bernese, Jan van Bergen. Per telefono, l’uomo ha affermato che i suoi pezzi d’esposizione «arrivano da donatori volontari statunitensi», ma ha poi affermato di collaborare con l’organizzatore di “Real Bodies”.


bodies-expo.ch

«È inaccettabile» - «Fin quando l’organizzatore non riesce a spiegare da dove arrivano esattamente i cadaveri e non può confermare che abbiano liberamente donato il proprio corpo, rimane un grande punto di domanda», afferma il professor Hubert Steinke dell’Istituto di storia della medicina dell’Università di Berna, che giudica inaccettabile la scarsa trasparenza dimostrata da van Bergen.

Pur turbata dalle accuse, la gallerista che ha affittato gli spazi all’organizzatore, Ute Winselmann-Adatte, non ha però intenzione di fare passi indietro. Neanche dopo aver scoperto che van Bergen l’avrebbe convinta a collaborare dicendole il falso: la mostra aveva già fatto tappa a Zurigo, un’informazione non vera.

«Condannati a morte cinesi tra i corpi» - Quest'anno, al suo passaggio in Australia e nel Regno Unito, Imagine Exhibition è stata accusata da ricercatori e studiosi di esporre dei cadaveri di origine dubbia provenienti dalla Cina. Alcuni potrebbero essere di condannati a morte, forse prigionieri politici, che non avrebbero mai dato il loro consenso a questo uso dei loro resti.


Keystone
"The Mystery of Human Body" a Pechino nel 2004. Anche questo corpo arriva da Dalian

L'origine: troppo vicina a un campo di lavoro - La supposizione nasce dal fatto che, per stessa ammissione di Imagine Exhibition, almeno 20 corpi arrivano dall’Università di medicina di Dalian, a poca distanza dal campo di internamento e lavori forzati di Masanjia.

Abbastanza, secondo il reporter investigativo Ethan Gutmann, per sospettare che quei corpi siano appartenuti ad alcuni dei suoi prigionieri. David Nicholl, consulente neurologo del City Hospital di Birmingham, sottolinea dal canto suo come i cadaveri in questione siano di uomini giovani: un dato curioso, sostiene.

«Complete invenzioni» - «Complete invenzioni», controbatte il ceo di Imagine Exhibition, Tom Zaller: «Siamo sicuri al 100% che tutti gli esemplari usati sono morti per cause naturali, non hanno sofferto traumi e non erano affatto dei prigionieri di alcun tipo», ha dichiarato alla BBC.

In un comunicato citato dal South China Morning Post, l’Università di medicina di Dalian spiega che «tutti gli esemplari sono corpi non reclamati» provenienti dall’obitorio cittadino e «legalmente ottenuti da quest’ultimo», senza però dare più dettagli sulla loro origine prima dell'arrivo in obitorio.

«Non possiamo garantire che non fossero prigionieri» - Imagine Exhibition non è l’unico organizzatore di questo tipo di esposizioni a essere oggetto di simili accuse. Premier Exhibition, che negli Stati Uniti propone “Bodies - The Exhibition”, ha perso una causa a riguardo.

Ora, sul suo sito figura il seguente, inquietante disclaimer: «Questa mostra esibisce i resti umani di cittadini o residenti cinesi che in origine sono stati ottenuti dall’Ufficio della polizia cinese. L’Ufficio della polizia cinese può ricevere corpi dalle prigioni cinesi. Premier non può verificare in maniera indipendente che i resti umani che state vedendo non siano di persone che erano incarcerate in prigioni cinesi».


premierexhibitions.com

"Real Bodies" di nuovo a Milano - Oltre alla mostra bernese, una seconda edizione dell’esposizione “Real Bodies” apre sempre questa settimana, il 6 ottobre, a Milano, allo Spazio Ventura XV. L’esposizione è patrocinata dal Comune di Milano e organizzata dalla Venice Exhibition Srl e, questa volta, a far discutere è più che altro “L’orgasmo di Leonardo”: due cadaveri umani sezionati impegnati in un amplesso.  


realbodies.it

Imitazioni di von Hagens - Mostre come “Real Bodies” e “Bodies - The Exhibition” sono imitazioni della celebre esposizione dell’anatomopatologo tedesco Gunther von Hagens “Body Worlds”. Negli Anni ‘70 von Hagens ha inventato la tecnica della plastinazione, che sta alla base di queste mostre e consente di conservare i cadaveri grazie alla sostituzione dei liquidi con polimeri di silicone.


Keystone
Una mostra di von Hagens in Polonia

Interrotta la collaborazione con i cinesi - Anche von Hagens è stato sospettato a più riprese di aver usato corpi di dubbia origine provenienti dalla Cina, avendo del resto un’azienda di plastinazione a Dalian. Tuttavia, ha abbandonato questo canale di approvvigionamento da oltre dieci anni. Ha anche reso sette corpi perché fossero sepolti non potendo provare che non fossero cadaveri di condannati a morte. Von Hagens ha assicurato più trasparenza alle autorità tedesche riguardo all’origine dei nuovi esemplari del suo museo di Berlino.  


Keystone
Gunther von Hagens

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 1 anno fa su tio
..che non abbiano poi sofferto attraverso traumi nessuno lo potrà mai dire...eventualmente chiedendolo alla sua anima....la risposta prima o poi giunge sempre al destinatario.
siska 1 anno fa su tio
Sul fatto della dubbia provenienza non ci metterei mai nessuna firma anche perché ci dovrebbe pur essere l'incarto con la forma del defunto poi come mostra artistica non ci trovo nulla di male anzi é pure interessante ma non a livello demenziale ma a livello nel conoscerCI meglio "da dentro".
Carol Sefrin 1 anno fa su fb
Jovana Jovanović
Giuseppe Amaneh 1 anno fa su fb
Logan Tom
Ɗalila Sciamanna-Buccione 1 anno fa su fb
Davide andiamo?
Davide Sanfilippo 1 anno fa su fb
Ɗalila Sciamanna-Buccione subito
Ɗalila Sciamanna-Buccione 1 anno fa su fb
Davide Sanfilippo che figooooo
Andrea Insolia 1 anno fa su fb
Vista a Milano, molto interessante e non c'è nulla di schifoso anzi, opere d'arte che ci aiutano a capire come siamo fatti e come funzioniamo.
Re Beluli 1 anno fa su fb
Meglio che le zozzerie che fanno vedere in giro
sedelin 1 anno fa su tio
@alessandro milani: hai ragione!
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Voi siete malati e da rinchiudere!fatevi visitare da 1 bravo
Sandra Rezzonico-Abderhalden 1 anno fa su fb
Nessuno è obbligato ad andarci ne...
Jenaplynski 1 anno fa su tio
Nella foto della locandina fanno pure le "zozzerie" :-)
Anna Madrigali 1 anno fa su fb
Gionata Ferrari dobbiamo andarci?
Diego Troiano 1 anno fa su fb
Se le persone morte ne hanno dato il consenso,non vedo dove sia il problema..chi non è d’accordo non va a vedere la mostra..tutto qua..trovo più diseducativo i circhi e gli zoo
Massimo Ferrantini 1 anno fa su fb
Mostra magnifica! Sono persone che firmano per donare il corpo alla scienza dopo morte. La consiglio a tutti i terapisti
Patrick Scandella 1 anno fa su fb
Jennifer andiamooo?
Jennifer Maffi 1 anno fa su fb
Ci staa?
Patrick Scandella 1 anno fa su fb
fino al 14...
Andrea Pacaccio 1 anno fa su fb
Mwaka Lusuardi
Francesco Rotundi 1 anno fa su fb
Una mostra mostruosa
Ivan Aliria Piatti 1 anno fa su fb
Davide Panella
Tato50 1 anno fa su tio
Che cariniii, mi ricordano il mio lavoro ;-)) Ma quello dell'ultima foto è morto o è così di natura ? ;-))
sedelin 1 anno fa su tio
@Tato50 é così di natura, si vede che é un simpatizzante del suo connazionale con i baffetti.
siska 1 anno fa su tio
@Tato50 Caro Tato, ....sembra fatto di cera e lo sguardo é.. é.. é... poi un'occhio é più piccolo dell'altro uhmmmm ah ah ah ah
Tato50 1 anno fa su tio
@siska Sarà di vetro ;-))) Ciaoooooooo, buonanotte ...one
siska 1 anno fa su tio
@Tato50 Aha ha ha ha Tato mi sa che l'occhio di "vetro" non é bontempone...anzi incontrarlo di sera mi farei pipi.........mi viene in mente quei film di tanti anni fa ...un po' torbidi e un pochino da psicopatici:)))
Tato50 1 anno fa su tio
@sedelin Ahah, pensavo fosse imbalsamato.
Andy Rocker Meli 1 anno fa su fb
Dal mio punto di vista io lo trovo interessante, alla fine per restare sottoterra o polverizzato in un vasetto è quasi meglio diventare un'opera d'arte?
Clem Castellari 1 anno fa su fb
Tre real body che rifaranno di nuovo a Milano ...per chi interessa questo argomento è davvero interessante.
Silvia Strada 1 anno fa su fb
Elias Montini
Elias Montini 1 anno fa su fb
???
Aline Panda Marchesi 1 anno fa su fb
La trovo molto interessante. Se poi sono davvero volontari che donano il loro corpo alla scienza non vedo il problema
Laura Cangemi 1 anno fa su fb
Aline Panda Marchesi io l'ho visitata due volte una a Zurigo e una a Milano, è molto interessante, consiglio di andarla a vedere... ?
Aline Panda Marchesi 1 anno fa su fb
Laura Cangemi se riesco ad organizzarmi con lavoro e figli ci vado volentieri
sedelin 1 anno fa su tio
CHE SCHIFOOOO !!!
Tiziana Botrugno 1 anno fa su fb
Giorgia Pagliara
Sandra De Matteis 1 anno fa su fb
Per me una mostra così è insensibile,indelicata. L'unico messaggio che da è la mancanza di rispetto verso la morte e scusate ma un certo schifo e turbamento. Non capisco inoltre come si dia il permesso per fare certe mostre inadeguate.Vergognoso
Mert Özyalçin 1 anno fa su fb
Io lo trovo didattico
Andrei Rezzin 1 anno fa su fb
Sandra De Matteis io trovo più vergognoso che nel 2000e passa la gente sia ferma al medioevo...
Mariluz NeMa 1 anno fa su fb
È una mostra molto interessante, soprattutto x chi studia medicina, o che ha necessità di capire l'anatomia, e anche per tutte le persone che hanno voglia di imparare come siamo fatti e non si fermano ad apparenze ed inutili discorsi di mancanza di rispetto verso la morte ecc...ricordo che è grazie a ricerche fatte sui cadaveri che oggi possono effettuare certi interventi e cure. Quindi, massimo rispetto a queste persone che hanno deciso di mettere a disposizione il loro corpo x la conoscenza!
Sandra De Matteis 1 anno fa su fb
Andrei Rezzin...de gustibus...medioevo a parte Sono una persona molto aperta ma non a questo.Compreso?
Mariluz NeMa 1 anno fa su fb
Infatti, la mostra non è per tutti. Ognuno è libero di fare le proprie scelte, nel rispetto di quelle degli altri. Io ci sono stata, ed è un'emozione indescrivibile!
Andreza Zaugg 1 anno fa su fb
Cara mia non so se lo sai ma grazie alla "mancanza di rispetto" come dici tu nei confronti dei morti è che i medici e chirurghi sono in grado di curarci ed operarci per salvarci da tante patologie, grazie allo studio dell'anatomia. I cadaveri sono cadaveri e se essi possono aiutare a salvare in qualche modo delle VITE perché no ??
Sandra De Matteis 1 anno fa su fb
Andreza Zaugg certo che i cadaveri aiutano i medici ad imparare a salvarci...ma Caro mio in sedi adatte però.
Giancarlo Baffa 1 anno fa su fb
Sandra De Matteis ma questa é una mostra aperta a chi decide di andarci, mica stanno mostrando i cadaveri durante il telegiornale sulla televisione pubblica. Chi non se la sente di vederli non va
Sandra De Matteis 1 anno fa su fb
Giancarlo Baffa ovvio
Massimo Ferrantini 1 anno fa su fb
Mariluz NeMa amen
Valentina Melocchi 1 anno fa su fb
Io ci sono stata e mi è piaciuta tantissimo. Spiegazioni dettagliate, possibilità di vedere il corpo umano e tutte le sue funzionalità. È grazie a loro, ai donatori, alle spiegazioni, che ci sono medici e chirurghi. Bellissima, la consiglio.
Lorella Castellini 1 anno fa su fb
Non che faccia molta differenza per chi visita la mostra. Un corpo resta un corpo. Sotto l’aspetto del rispetto per il defunto ovviamente è tutt’altra questione.
Alain Radaelli 1 anno fa su fb
Il defunto ha messo il proprio corpo a disposizione per questo genere di "mostra", che ha una connotazione didattica. Ci porto sempre i miei studenti, cosa che permette un apprendimento dell'anatomia e della fisiologia umana... cosa che sui libri non sempre rende.
Lorella Castellini 1 anno fa su fb
Alain Radaelli Sì, concordo. L’ultima parte del mio messaggio, riguardo il rispetto verso il defunto, era solo in caso fossero stati presi corpi di ex detenuti che non avevano rilasciato nessun consenso ?
Alain Radaelli 1 anno fa su fb
Si capisco... ma la polemica è sempre la stessa. Non è assolutamente vero, che sono cadaveri di ex detenuti cinesi. La stessa polemica che c'è stata questa primavera a Ginevra e proviene da un gruppuscolo che grida allo scandalo perchè corpi reali
Lorella Castellini 1 anno fa su fb
Alain Radaelli Fosse per me potrebbero prendere qualsiasi corpo, sarei felice di donare anche il mio qualora non fosse possibile donare gli organi. É anche grazie a queste cose che la società si é evoluta, ci conosciamo meglio e la qualità di vita é migliorate. Fa benissimo a portare i suoi alunni a visitarla, avrei tanto voluto l’avessero fatto anche i miei vecchi prof ?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-18 16:49:01 | 91.208.130.87