Immobili
Veicoli
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
59 min
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
CANTONE
2 ore
L'onda d'urto del vulcano è arrivata in Ticino
Tra le 19 e le 21 di ieri i barometri hanno registrato un'oscillazione importante
SVIZZERA
14 ore
«Meglio pensare che siamo tutti già contagiati»
Il governo rinuncia alla strategia dei test? Per l'organizzazione dei laboratori medici, avrebbe senso
SCIAFFUSA
16 ore
«Sua figlia è in pericolo», la truffa telefonica rivolta agli anziani
Mettendo una forte pressione sulla vittima dei falsi poliziotti hanno ottenuto 26'000 franchi
SVIZZERA
17 ore
«Dose booster? I più giovani preferiscono ammalarsi»
La popolazione non a rischio mostra reticenza rispetto alla vaccinazione di richiamo.
BERNA/LUCERNA/SAN GALLO
18 ore
Stazioni sciistiche prese d'assalto
Il sabato soleggiato ha portato numerosissimi appassionati sulle piste, provocando lunghe code.
SVIZZERA
20 ore
Accordi con l'Ue, per l'Alleanza del Centro bisogna agire
L'impasse attuale «minaccia la prosperità del Paese», serve «rapidamente» una strategia del Consiglio federale
SVIZZERA
20 ore
Il Consiglio federale? «Indecisi e assetati di potere, non osano»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, ha criticato l'inazione del Consiglio federale
SAN GALLO
21 ore
Frena bruscamente, causa un incidente e poi scappa
Il conducente di una Golf ha costretto le auto dietro di lui a frenare, provocando un incidente
SVIZZERA
21 ore
«Né complottista né oppositore, ho solo un'opinione personale»
In un discorso davanti ai delegati dell'UDC nazionale, il Consigliere federale ha parlato della pandemia e di sé
SVIZZERA
13.04.2018 - 10:290

Emissioni di gas serra "leggermente aumentate" rispetto al 2015

L'aumento è riconducibile principalmente a temperature più basse durante il periodo invernale e quindi a un maggiore consumo di energia

BERNA - Nel 2016 le emissioni di gas serra in Svizzera ammontavano a 48,3 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti, ossia 0,4 milioni di tonnellate in più rispetto al 2015. L'aumento rispetto all'anno precedente è riconducibile principalmente a temperature più basse durante il periodo invernale e quindi a un maggiore consumo di energia.

L'inventario svizzero dei gas serra per gli anni 1990-2016 è stato inoltrato il 13 aprile 2018 al Segretariato dell'ONU sui cambiamenti climatici. Presenta un quadro completo delle emissioni di gas serra della Svizzera regolamentate dal Protocollo di Kyoto.

Edifici: meno 23 per cento rispetto al 1990

Le emissioni di gas serra del settore Edifici nel 2016 sono state pari a 13,2 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti (eq-CO2), registrando quindi una diminuzione del 23 per cento rispetto al 1990. Dal 2005 tali emissioni sono tendenzialmente in calo. Le fluttuazioni annuali sono tuttavia considerevoli a seconda delle condizioni meteorologiche invernali, le quali determinano la necessità di riscaldare gli edifici. Queste variazioni indicano tuttora una notevole dipendenza dai combustibili fossili da parte del settore. A causa delle temperature invernali più basse, nel 2016 le emissioni degli edifici sono aumentate del 3,6 per cento rispetto all'anno precedente, pur attestandosi ancora al di sotto del valore che rappresenta l'obiettivo intermedio di meno 22 per cento valido per il 2015. Le emissioni del settore corrette in base alle condizioni meteorologiche sono diminuite rispetto all'anno precedente.

Industria: meno 16 per cento rispetto al 1990

Nel 2016 le emissioni di gas serra del settore industriale sono state pari a 10,9 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti. Hanno quindi registrato un calo del 16 per cento rispetto al 1990. Rispetto all'anno precedente sono rimaste fondamentalmente invariate. Il leggero aumento delle emissioni generate dall'incenerimento dei rifiuti e dalla produzione di teleriscaldamento è stato pressoché compensato da un calo delle emissioni della raffinazione del petrolio.

Trasporti: più 3 per cento rispetto al 1990

Fino al 2008 le emissioni del settore dei trasporti avevano registrato un aumento del 13 per cento rispetto al 1990. Dal 2008 sono diminuite a causa del calo di emissioni di CO2 per chilometro. Questa tendenza è tuttavia compensata in gran parte dall'aumento dei chilometri percorsi. Nel 2016 le emissioni del settore ammontavano a 15,3 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti, ovvero il 3 per cento in più rispetto al 1990. In confronto all'anno precedente sono diminuite di circa l'1 per cento. Negli ultimi anni l'aggiunta di biocarburanti ai carburanti convenzionali è aumentata considerevolmente e nel 2016 ha raggiunto una quota pari a circa l’1,5 per cento.

Altre emissioni

Dal passaggio al nuovo secolo le emissioni del settore agricolo sono rimaste sostanzialmente invariate a circa 6,5 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti e sono diminuite di circa il 10 per cento rispetto al 1990. Nel 2016 le emissioni di gas serra sintetici hanno registrato per la prima volta un leggero calo, ma con 1,8 milioni di tonnellate erano notevolmente superiori a quelle del 1990. Infatti, la maggior parte delle loro applicazioni in sostituzione di sostanze che impoveriscono lo strato di ozono sono state introdotte solo negli anni '90. Rispetto al 2015 le emissioni dei prodotti refrigeranti sono rimaste invariate, mentre quelle generate da applicazioni speciali in ambito industriale per le quali esiste un accordo sugli obiettivi con il settore relativo alla riduzione delle emissioni sono state nettamente inferiori.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-16 11:33:43 | 91.208.130.85