Immobili
Veicoli

AUTOMOBILISMOMarciello, sesto posto dopo una gara in salita

30.05.22 - 19:00
Il ticinese ha preso parte all'evento a bordo della Mercedes AMG GT3 numero 12 del Team HRT.
Lettore Tio/20minuti
Marciello, sesto posto dopo una gara in salita
Il ticinese ha preso parte all'evento a bordo della Mercedes AMG GT3 numero 12 del Team HRT.
Marciello tornerà in pista la prossima settimana per la 1000km del Paul Ricard con il GT World Challenge Endurance.

NURBURG - É giunta la 24H del Nurburgring, la gara più importante dell'anno per tutti i costruttori tedeschi. Raffaele Marciello ha preso parte all'evento a bordo della Mercedes AMG GT3 numero 12 del Team HRT, assieme ai piloti Factory Mercedes-AMG Ellis e Stolz. La 24H del Nurburgring si corre sul lungo tracciato di venticinque chilometri del vecchio Nordschleife, pista molto esigente in termini di affidabilità della vettura e della concentrazione del pilota che, dato il grande traffico (circa centocinquanta vetture iscritte), non può permettersi di distrarsi in alcun momento.

Dopo le prime sessioni di prove libere si è giunti alla sessione di Superpole dove il tedesco Stolz si è posizionato in ottava posizione, primo tra le vetture di casa Mercedes AMG: la Mercedes AMG GT3 numero 12 del Team HRT era davvero competitiva in ottica di gara. La gara ha visto Marciello al via che ha mantenuto l'ottava posizione, portandosi poi in quarta posizione nel corso della prima ora. Dopo due ore di gara la Mercedes AMG GT3 numero 12 del Team HRT è rientrata in pista con Stolz in ottava piazza.

Il tedesco Stolz ha commesso però un errore a causa di un'incomprensione con una vettura più lenta doppiata, tamponandola e forando lo pneumatico anteriore destro, oltre che distruggendo il paraurti anteriore. Dopo uno stop prolungato la Mercedes AMG GT3 numero 12 è ripartita con circa sette minuti di ritardo sulla testa della corsa. Data la macchina a Ellis, il tedesco ha condotto in venticinquesima posizione per due ore, prima di dare il volante a Marciello. Il ticinese è riuscito a risalire sino alla quattordicesima piazza, riducendo notevolmente il distacco dalla testa della corsa.

Dopo dodici ore di gara, ed una piccola pausa per il ticinese, la Mercedes AMG GT3 numero 12 è riuscita a risalire sino alla decima posizione. Rientrato all'alba, Marciello ha inanellato una serie di giri molto veloci, vicini al tempo fatto segnare dalla pole position, comportandosi molto bene anche in situazioni di mista pioggia molto pericolose portandosi sino alla settima piazza. Dato il volante a Stolz, il tedesco ha agguantato la quinta posizione prima di lasciare il volante nuovamente a Marciello. Raffaele ha così guidato mantenendo la posizione per poi dare il volante ad Ellis e Stolz che è però scivolato nuovamente in settima piazza. Raffaele è rientrato in pista per le ultime due ore di gara dando il massimo per cercare di recuperare un gap ormai davvero troppo elevato, soprattutto in assenza di variabili come la pioggia che avrebbe potuto aiutare nel recupero. Si conclude così una ventiquattro ore in sesta posizione, con un po' di rammarico visto l'enorme potenziale mostrato dalla AMG numero 12 rispetto al passo gara delle vetture in testa e quanto sfortunatamente accaduto nelle prime ore di gara con l'incidente di Stolz.

Terminato questo appuntamento, Raffaele tornerà in pista la prossima settimana per la 1000km del Paul Ricard con il GT World Challenge Endurance.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT