Immobili
Veicoli

IL SORPASSO... A DUE RUOTEMolla o continua? Valentino Rossi decide su... uno yacht da 26,7 metri

08.07.21 - 08:00
Motomondiale in pausa; Dottore diviso tra una Yamaha che non crede in lui e una Ducati che potrebbe farlo "ritornare"
Bang ShowBiz
Molla o continua? Valentino Rossi decide su... uno yacht da 26,7 metri
Motomondiale in pausa; Dottore diviso tra una Yamaha che non crede in lui e una Ducati che potrebbe farlo "ritornare"
Crociera chiarificatrice per il campionissimo italiano.

TAVULLIA - Dal nostro corrispondente, Leonardo Villanova.

Vado avanti. Smetto. E se continuo, lo faccio con una Yamaha che ormai ha dimostrato di non credere più in me o ci provo cambiando tutto, team e soprattutto moto? E poi, queste strane voci che a intervalli di tempo saltano fuori sui nuovi soci arabi ai quali mi sono legato per i prossimi anni, sono solo il segno di una lotta di potere o davvero l’Aramco che dovrebbe colorare le mie Ducati del team VR46 è totalmente ignara dell’operazione?

Valentino Rossi in questi giorni è in vacanza con i suoi amici di sempre. Come sempre. E come sempre la meta di questi giorni è la Croazia, che Vale assieme alla fidanzata Sofia Novello, all’inseparabile Uccio Salucci, ad Alberto Tebaldi e altri, raggiungerà a bordo del Titilla III, lo yacht di 26,7 metri uscito dai cantieri San Lorenzo e ritirato lo scorso anno. Una decina di giorni di stacco totale da una stagione complicatissima come era difficile immaginare, e che finora non gli ha regalato soddisfazioni ma solo grandi interrogativi. Il primo dei quali è proprio legato al futuro. Perché in questi ultimi anni Valentino ha sempre dichiarato di continuare a correre perché si diverte, ma correre così, sempre nelle retrovie con pochi risultati discreti e tante delusioni e anche qualche bella caduta, di divertimento ne regala davvero poco. E basta guardare in faccia il 9 volte iridato per intuire come presentarsi in pista a lottare per le ultime posizioni sia sempre più uno sforzo. Chi gravita intorno al suo mondo ormai da mesi fa ventilare che Valentino si ritirerà a fine stagione per poi abbracciare una seconda carriera motoristica in automobile. Eppure adesso che il suo team ha ufficializzato lo sbarco dalla prossima stagione in MotoGP con la Ducati, sono in tanti nel clan a spingere perché il Dottore non molli ma rilanci, correndo ancora una stagione al fianco di suo fratello Luca Marini. Di sicuro affrontare una nuova avventura con una moto nuova da una parte gli regalerebbe stimoli nuovi, oltre alla voglia di dimostrare, soprattutto alla Yamaha che ormai lo ha platealmente abbandonato al suo destino in Petronas, di non essere finito. Ma anche se i tempi restano veloci, ormai ad andare tutti velocissimi, e spesso un pochino più di lui, sono in tanti, tantissimi, e se prima con quei distacchi dal primo ci si poteva agevolmente giocare un posto nei 10, adesso si lotta per la miseria di qualche punticino. Disteso al sole della Croazia, Valentino avrà modo di pensare a tutto questo. Poi, forse già a Zeltweg, ma molto più probabilmente a Misano, la sua gara di casa, ci dirà cosa farà da grande. Con tutto quello che ha vinto e per tutto quello che ha regalato al Mondiale in questo quarto di secolo, alla fine nessuno se non lui ha il diritto di decidere cosa fare. L’importante è che non scelga perché obbligato, forzato, spinto da chi, al di là dell’aspetto sportivo, guarda soprattutto al marketing e al business. Sembrerebbe una cosa scontata da dire, ma non lo è.

COMMENTI
 
Tato50 1 anno fa su tio
Cavalca quella e non la moto ;-)
Genchi 67 1 anno fa su tio
Grande 👍
Nonna Sintetica 1 anno fa su tio
mitico Tato!
Aka05 1 anno fa su tio
Ciao roccia, come darti torto..😉👍🏻
F/A-19 1 anno fa su tio
Tranquillo che quella la porta al traguardo ogni volta, quanto ci mette ad arrivare non è dato sapere ma possiamo ragionevolmente pensare che ultimamente va più lentamente. Non è detto che sia tutta una tattica.
Heinz 1 anno fa su tio
Come darti, torto, è davvero una bella ragazza.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT