Cerca e trova immobili

GERMANIA 2024«La tattica usata contro l'Ungheria ci ha reso imprevedibili»

18.06.24 - 19:54
La Nazionale svizzera affronterà domani sera la Scozia. Murat Yakin: «Non vediamo l'ora di scendere in campo».
Freshfocus
«La tattica usata contro l'Ungheria ci ha reso imprevedibili»
La Nazionale svizzera affronterà domani sera la Scozia. Murat Yakin: «Non vediamo l'ora di scendere in campo».
All'esordio della rassegna continentale Sommer e compagni avevano piegato i magiari 3-1.
Calcio - Europei19.06.2024

LIVE

Scozia
1 - 1
Svizzera
SPORT: Risultati e classifiche

COLONIA - È tutto pronto per il secondo match del Gruppo A fra Scozia e Svizzera, valido per Euro 2024. La Nazionale rossocrociata si è infatti spostata nella giornata odierna da Stoccarda a Colonia, dove domani sera - mercoledì 19 giugno - è in programma la sfida contro i britannici (ore 21).

Per l'occasione il ct degli elvetici Murat Yakin ha analizzato la gara nella consueta conferenza stampa pre-partita. «Gli scozzesi sono capaci a giocare a calcio e non dobbiamo commettere l'errore di sottovalutarli, anche se scenderemo in campo con una buona fiducia nei nostri mezzi», sono state le prime parole del coach svizzero. «Sicuramente vorranno metterci il bastone fra le ruote, ma noi proveremo in tutti i modi a fare il nostro gioco. Abbiamo la capacità di adattarci a ogni avversario e di sorprendere chiunque, apportando anche qualche correzione nel corso del match. La tattica usata contro l’Ungheria ci ha reso imprevedibili e mi auguro che i giocatori riescano a metterla in pratica altrettanto bene con la Scozia. Non vediamo l'ora di scendere in campo con i tifosi elvetici al nostro fianco».

Al debutto gli scozzesi si sono arresi ai padroni di casa della Germania con il netto punteggio di 5-1. «La Scozia ha perso la prima partita del girone, ma non ha indubbiamente mostrato il suo gioco migliore e ha soprattutto subìto la pressione iniziale dei tedeschi. Adesso però i calciatori sono motivati a dimostrare che possono fare meglio rispetto all'ultima prestazione offerta e noi dovremo essere bravi a imporre il nostro gioco. La possibile pioggia battente? Siamo dei professionisti, giochiamo con qualsiasi tempo e su qualunque superficie. Dobbiamo concentrarci solo su noi stessi».

Dopo Murat Yakin è intervenuto anche il difensore del Manchester City Manuel Akanji, vero e proprio colosso del reparto arretrato rossocrociato. «Ho giocato contro molti giocatori scozzesi in Premier League e per esempio John McGinn e Scott McTominay sono entrambi reduci da una buona stagione. Dal canto suo Andy Robertson è sempre una minaccia sulla fascia, per cui sarà necessario prestare molta attenzione. Mi auguro che nessuno di loro sia superiore a uno dei nostri giocatori, ma se ci esprimiamo come sappiamo riusciremo a toglierci le nostre soddisfazioni. Preferisco però non pensare a loro e concentrarmi sul nostro gruppo e sulla prestazione che servirà per avere la meglio sulla Scozia».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Pinolegnodipinocchio 1 mese fa su tio
Povera Svizzera , i soliti arroganti

sergejville 1 mese fa su tio
sta di fatto che Yakin (del quale non sono un fan) era criticato da tanti professoroni, da molti che chiedevano il licenziamento e così via. Il coach invece ha sorpreso tutti (anche gli esperti) con formazione e tattica nonché prestazione. E pure il risultato gli ha dato ragione. Quindi in tantissimi dovrebbero cospargersi il capo di cenere... Come sempre, senza essere all'interno di una squadra, senza conoscere tutte le dinamiche... criticare (e spesso tanto per farlo) è operazione superficiale e soprattutto inutile. Quindi un bravo a Yakin (non dimentichiamo che l'Ungheria era a detta di molti, un avversario tosto e potenziale sorpresa del torneo) e sotto con la prossima. Si riparte dallo 0-0. Yakin resterà eroe o tornerà ad essere un incompetente?

SSG 1 mese fa su tio
Risposta a sergejville
Tutto giusto, ma attenzione! Ha vinto solo una partita azzardando delle scelte pericolose che hanno dato buoni frutti. E se avesse perso? quindi tutto bene quel che finisce bene, ma non è solo una partita che può far dimenticare la penosa qualificazione (la Svizzera avrebbe dovuto finire a punteggio pieno) e lo scempio dei mondiali. Ovviamente mi auguro che già stasera ci sia una conferma della prima partita e chissà magari essere qui a festeggiare anche il 14 luglio :)

AlfaAlfa 1 mese fa su tio
Parlate troppo pubblicamente delle strategie e vi gongolate eccessivamente. La pelle dell’orso è ancora lontana. Zitti e buoni, pragmatici e laconici, azione, efficienza, efficacia sul campo. Alla fine si esulta.
NOTIZIE PIÙ LETTE