Cerca e trova immobili

MERCATO«CR7? Alla Juve ci siamo salutati con rispetto, quello che è successo dopo non è un problema nostro»

04.09.22 - 11:00
Maurizio Arrivabene ha parlato della Juventus e commentato la situazione di CR7 a Manchester.
keystone-sda.ch (PETER POWELL)
«CR7? Alla Juve ci siamo salutati con rispetto, quello che è successo dopo non è un problema nostro»
Maurizio Arrivabene ha parlato della Juventus e commentato la situazione di CR7 a Manchester.
L'ad bianconero: «Se giochi alla Juve devi sempre lottare per lo scudetto».
CALCIO: Risultati e classifiche

TORINO - Tra colpi last-minute, operazioni andate in porto e sogni sfumati, il mercato estivo ha finalmente chiuso i battenti (resta quello degli svincolati) e si possono fare dei primi bilanci. Se in Serie A c'è la sensazione che nei piani alti si siano tutte rinforzate, è anche vero che i reali equilibri si scopriranno strada facendo. Una delle squadre più attive è stata sicuramente la Juventus, che ha cercato di accontentare le esigenze di mister Allegri rinforzando soprattutto centrocampo e attacco.

«Rispetto allo scorso anno siamo cresciuti: la Juventus deve lottare sempre in campionato come in Coppa Italia e in Champions», ha commentato l'Amministratore Delegato Maurizio Arrivabene. «Più che di un mercato, con i prezzi che girano, mi sembra però più corretto parlare di boutique… - ha aggiunto con una mezza battuta - Per fare pronostici oggi è sicuramente presto, ma certamente non siamo in gara per perdere».

Il dirigente è poi stato sollecitato sull'argomento Cristiano Ronaldo, etichettato da tanti come il grande sconfitto del mercato. CR7 ha cercato in ogni modo di lasciare Manchester e l'Old Trafford, ma - tra una porta in faccia e l'altra - è rimasto prigioniero del suo “ego” e del suo contratto faraonico. Jorge Mendes lo ha proposto a tanti top club che giocano la Champions (Juve compresa per un clamoroso “bis”), ma non c'è stato niente da fare. «Quando se ne andò dalla Juve ci salutammo con rispetto. Poi, quello che gli è successo a Manchester quest’anno, non è un problema nostro - ha spiegato Arrivabene - Dispiace, ma è così. È chiaro che trattandosi di un giocatore del suo livello spiace vederlo in una situazione così difficile sia per lui che per la sua squadra", ha concluso.

COMMENTI
 

vulpus 1 anno fa su tio
Può anche pensionarsi anticipatamente visti i lauti contratti siglati.

Fumarola4 1 anno fa su tio
Ha detto bene...prigioniero dei suo ego!! marcirà in panchina. ben gli sta.

Geremia 1 anno fa su tio
Risposta a Fumarola4
Yesssssss, pienamente d’accordo. Raccoglie quel che ha seminato negli anni. Ma non starà male, in certi club per maschietti continuerà ad essere apprezzato 😂😂 😂
NOTIZIE PIÙ LETTE