SUPER LEAGUEBalotelli è carico: «So che sarò l'osservato speciale»

01.09.22 - 16:07
SuperMario ha parlato per la prima volta da giocatore del Sion: «Spero che possiamo vincere qualcosa già quest'anno».
keystone-sda.ch (JEAN-CHRISTOPHE BOTT)
Balotelli è carico: «So che sarò l'osservato speciale»
SuperMario ha parlato per la prima volta da giocatore del Sion: «Spero che possiamo vincere qualcosa già quest'anno».
Sulle "Balotellate": «Tutte le persone che mi hanno criticato non mi conoscevano, quindi non ne tengo conto».
CALCIO: Risultati e classifiche

SION - Christian Constantin l'ha definito il colpo più importante effettuato sotto la sua gestione. Sono ore di forte eccitazione dalle parti del Tourbillon: l'arrivo di Mario Balotelli ha scaldato (e parecchio!) il Vallese calcistico. Basti pensare che questa mattina il profilo Twitter ufficiale del club biancorosso scriveva: "No, non state sognando. Buona giornata a tutti". 

L'attaccante italiano, da sempre molto chiacchierato, come risponderà a tutta questa attesa? Le prime risposte (forse) le avremo già sabato, in occasione della sfida casalinga che il Sion disputerà contro il Basilea.

In attesa di vederlo in campo Mario si è espresso per la prima volta questo pomeriggio, in occasione dell'attesissima conferenza stampa di presentazione. SuperMario ha dichiarato di aver parlato con Gennaro Gattuso (ex giocatore ed allenatore dei romandi), il quale gli ha consigliato di venire a Sion, anche se... «Mi ha detto che l'inverno sarebbe stato molto difficile, perché qui fa molto freddo...». 

Il 32enne è naturalmente felice della buona riuscita della trattativa: «È una bella opportunità. Il club e la Super League sono interessanti e la Svizzera è un Paese nel quale la qualità di vita è ottima. So che sarò l'osservato speciale ma è una sfida che mi piace e mi emoziona. Non mi preoccupo per la mia reputazione. Tutte le persone che mi hanno criticato non mi conoscevano, quindi non ne tengo conto». 

La presenza in panchina di Paolo Tramezzani ha giocato un ruolo importante nella scelta? «Nonostante mi sia sempre trovato bene con tutti gli allenatori che ho avuto, il fatto che qui ci sia un tecnico italiano è un aspetto importante. Conoscevo Paolo Tramezzani solo di nome, ma non personalmente».

Sul difficile e laborioso addio all'Adana Demirspor: «Volevo andarmene, ma tutte le parti coinvolte hanno dovuto trovare i vari accordi. Non è mai facile quando hai un contratto, ma la mia pazienza ha vinto. Sono contento di aver trovato questa soluzione con il Sion».

Balotelli vuole portare in alto il Sion: «Spero che possiamo vincere qualcosa già quest'anno. Sarà dura, ma ci proveremo».

COMMENTI
 
sergejville 5 mesi fa su tio
Attirerà ancora più pubblico a Sion. Forse colpo più mediatico che tecnico. In ogni caso i giocatori famosi, portano sempre qualcosa di positivo al campionato. E magari il Sion diventerà più forte. Al campo la sentenza.
Aka05 5 mesi fa su tio
Non andrei a vederlo manco giocasse sotto casa….
Gus 5 mesi fa su tio
Dovevamo prenderlo a Lugano. Era il modo ideale per ridare immagine al Club verso l'Italia
sergejville 5 mesi fa su tio
Potevate metterlo in linea con Chlapik e Spacek. Per la gioia - in primis - di Gobbi
egi47 5 mesi fa su tio
Dovunque sei andato non hai fatto altro che danni.
cle72 5 mesi fa su tio
Super Marioooooooo. Grande non vedo l'ora di vederlo a Lugano.
Boss 5 mesi fa su tio
un fiasco così andrà a finire
vnm4ever 5 mesi fa su tio
Non ti preoccupare, qui sarai giudicato a prescindere.
Swissabroad 5 mesi fa su tio
Good luck. And for fans, patience...
NOTIZIE PIÙ LETTE