Keystone, archivio
+2
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
MOTO GP
5 ore
Marc Marquez ancora sotto i ferri: a Brno non ci sarà
A causa di un accumulo di stress è stata sostituita la placca in titanio inserita nell'omero destro del campione
SUPER LEAGUE
6 ore
Il Lugano chiude in bellezza e si prende il quinto posto
I bianconeri, di scena alla Maladière nell'ultimo turno stagionale, hanno vinto 1-0. Decisiva la rete di Lungoyi
SUPER LEAGUE
6 ore
Tramezzani, missione compiuta: il Sion si salva all'ultimo respiro
La formazione vallesana ha espugnato il campo del Servette 2-1. Nello stesso tempo Zurigo-Thun è finita 3-3
HCL
8 ore
Covid-19, tamponi in casa Lugano: nessun positivo
La società ne ha dato notizia con un comunicato. Esito negativo per tutti, incluso il presidente Vicky Mantegazza.
HCAP
10 ore
Nättinen, D'Ago & Co: Ambrì in pista con entusiasmo
I biancoblù sono tornati sul ghiaccio agli ordini di coach Cereda
NATIONAL LEAGUE
12 ore
Tegola Zugo: Albrecht ai box tre mesi
L'attaccante 26enne si è infortunato ai legamenti di una caviglia. Nello stesso tempo i Tori recuperano Jan Kovar
MOTOMONDIALE
13 ore
«Vale Rossi può vincere il Mondiale»
Il boss della Yamaha Lin Jarvis crede che l'italiano abbia ancora le sue possibilità, ma attenzione ai giovani
NHL
15 ore
Kevin Fiala è il primo marcatore svizzero dei playoff
L'attaccante elvetico ha realizzato una rete in occasione del match fra Wild e Canucks (3-0)
AUTOMOBILISMO
15 ore
Weekend in salita per Marciello
Una vettura poco competitiva ha impedito al pilota di Caslano di mettere a frutto il suo potenziale
SUPER LEAGUE
16 ore
Giovani tigurini crescono: lo Zurigo premia Wallner
Il difensore 18enne si è accordato con la prima squadra per i prossimi tre anni
SUPER LEAGUE
21.04.2020 - 11:000
Aggiornamento : 23:14

«Il mercato non sarà più come prima. «Novoselskiy? Vuole continuare...»

Il presidente del Lugano Renzetti ha festeggiato domenica 66 anni: «Questo compleanno me lo ricorderò per tutta la vita»

Doveva essere un compleanno “normale” per Angelo Renzetti, il quale ha spento – domenica – 66 candeline sulla torta. 

Questa volta però – invece di essere in tribuna come di consueto a sostenere il suo Lugano – il numero uno bianconero ha festeggiato fra le mura domestiche. «Una cosa è certa: questo compleanno me lo ricorderò per tutta la vita», è intervenuto proprio il “pres”. «La situazione legata alla pandemia sta creando molta incertezza in tutto e in tutti. Non si sa bene che cosa si deve fare e quando accendiamo la televisione se ne vedono di tutti colori».

Come vive questa situazione da presidente? È sicuramente ancora prematuro prevedere la ripresa del campionato...«Cerchiamo di gestire questa situazione e, al contrario di altri, non mi pongo il problema se ricominciare o meno la stagione. La preoccupazione è un'altra, dato che stiamo vivendo una situazione pesante che va ben oltre a queste problematiche. Se poi la Lega vorrà ricominciare a porte chiuse e su campi neutri, ci adegueremo. Resta comunque questa sensazione d'insicurezza generale che non fa bene a nessuno». 

E il calcio svizzero vivrà con tutta probabilità un ridimensionamento dei salari... «Non è cosi scontato perchè alla fine i calciatori hanno un contratto. Staremo attenti. Bisognerà in ogni caso considerare il budget dell'anno prossimo e scaricare un po' di spese. Quello che mi dà più pensieri è riuscire a fare il mercato con i giocatori, visto che il Lugano sta prevalentemente in piedi in questo modo e con ciò che metto personalmente nel club. In un contesto del genere però, anche per me diventa difficile mantenere certi impegni. Il mercato non sarà più quello di prima e mi auguro che gli sponsor continueranno a sostenerci».

Il termine per “risolvere” il discorso del 40% di quote della SA, attualmente nelle mani di Leonid Novoselskiy, è per fine aprile. Come vi muoverete? «Lui ha recentemente dichiarato di essere aperto a qualsiasi soluzione e c'è già un accordo in cui con il 40% gestisce tutto il settore giovanile e vuole continuare a farlo. Siamo a posto, tra di noi non c'è nessun problema e accoglieremo chiunque sia disposto a darci una mano. Le negoziazioni in corso per la vendita del club? Hanno un po' rallentato il loro corso a causa del coronavirus, ma ci sono ancora. Ci sentiamo costantemente, ma è evidente che per certe questioni è necessario incontrarsi di persona per poter fare dei bilanci. Negli ultimi tempi è stato però impossibile...».

CALCIO: Risultati e classifiche

Archivio Keystone
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
LR4You 3 mesi fa su fb
Forse è ora di ricominciare dai giovani: Credo che in tutti i campionati europei il cash scarseggia..............Penso che adesso tocchi al FC Lugano Settore Giovanile scendere in campo e fare la parte del leader🇨🇭❤️🌈🍀⚽
Zarco 3 mesi fa su tio
Solito Renzetti ....non sa nemmeno lui cosa vuole!
Escavo Ovacse 3 mesi fa su fb
Grazie ad Angelo e Leonid, continuate così. Forza, non mollare mai !!!
albertolupo 3 mesi fa su tio
"...al contrario di altri, non mi pongo il problema se ricominciare o meno la stagione. La preoccupazione è un'altra…". Solo per una frase come questa, nel mondo del calcio, uno si merita una statua di bronzo grandezza 3:1davanti all'entrata dello stadio.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 05:11:00 | 91.208.130.86