Cerca e trova immobili

CICLISMOGiro d'Italia: Pogacar trionfa in solitaria

05.05.24 - 17:37
Attacco decisivo a 4,3 km dall'arrivo: lo sloveno si prende tappa e maglia
keystone-sda.ch (LUCA ZENNARO)
Giro d'Italia: Pogacar trionfa in solitaria
Attacco decisivo a 4,3 km dall'arrivo: lo sloveno si prende tappa e maglia
Il 25enne ha vinto la seconda frazione con arrivo al Santuario di Oropa, dove nel 1999 Marco Pantani realizzò una delle sue più grandi (e indimenticabili) imprese.
SPORT: Risultati e classifiche

BIELLA - Nel giorno del ricordo di Marco Pantani, con l’arrivo al Santuario di Oropa (Biella) dove il Pirata scrisse una pagina memorabile del Giro d'Italia nel 1999 (rimonta leggendaria), è salito in cattedra l’uomo più atteso. Ad arrivare braccia al cielo dopo 3h54’20” è stato Tadej Pogacar, fenomeno della UAE Emirates.

Doppio colpo per il 25enne, che vincendo sulla salita di Oropa si è preso anche la maglia rosa (45" il vantaggio su Thomas). Pogacar, proprio come Pantani 25 anni or sono, ha superato dei problemi tecnici (foratura con tanto di caduta senza conseguenze) prima di fare impazzire il pubblico del Giro.

Implacabile e irresistibile il suo attacco a 4,3 km dall’arrivo, con la concorrenza costretta ad arrendersi davanti al suo strapotere. Con questo acuto lo sloveno entra nella cerchia di atleti capaci di conquistare almeno una tappa in tutti e tre i Grandi Giri (11 al Tour de France, 3 alla Vuelta di Spagna, 1 al Giro).

Secondo posto di giornata per il colombiano Daniel Martinez (+"27) davanti a Geraint Thomas e Lorenzo Fortunato. Lascia immediatamente la maglia rosa l'ecuadoriano della Ineos Jhonatan Narvaez, vincitore (sabato) della prima frazione dell'edizione numero 107 del Giro.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

blitz65 1 mese fa su tio
Ma piantiamola con questo Pantani !!!!!! Come é andata a finire ?!
NOTIZIE PIÙ LETTE