TENNISNadal stritola Sinner, Musetti incanta e poi crolla contro Djokovic

07.06.21 - 20:27
Rafa non fa sconti al 19enne altoatesino, piegato in 2h18’. Nole, sotto di due set, la spunta in rimonta.
keystone-sda.ch (CAROLINE BLUMBERG)
Nadal stritola Sinner, Musetti incanta e poi crolla contro Djokovic
Rafa non fa sconti al 19enne altoatesino, piegato in 2h18’. Nole, sotto di due set, la spunta in rimonta.
Il mancino di Manacor ha liquidato Sinner 7-5, 6-3, 6-0. Il serbo si è imposto 6-7, 6-7, 6-1, 6-0, 4-0 (Musetti costretto al ritiro nel quinto set anticipando un verdetto ormai scontato).
SPORT: Risultati e classifiche

PARIGI - Novak Djokovic e Rafa Nadal, rispettando i pronostici, sono volati ai quarti di finale del Roland Garros. Se quella del mancino di Manacor - "marziano" a caccia del 14esimo trionfo a Parigi - è stata poco più che una formalità, Nole ha rischiato un brusco scivolone contro il generosissimo Musetti.

Nadal, opposto a Jannik Sinner, ha realmente faticato solo nel primo set, dove il talento azzurro si è portato fin sul 5-4 con la possibilità di chiudere al servizio, ma ha poi fatto i conti col ritorno dello spagnolo. Vinta la prima frazione infilando tre game filati, Rafa ha poi cambiato marcia divorando il rivale con un netto 7-5, 6-3, 6-0.

Decisamente più tribolata la vittoria di Novak Djokovic, che si è trovato sotto di due set contro il brillante Lorenzo Musetti - al primo Slam in carriera - prima di reagire con ferocia e ribaltare la contesa 7-6(7), 7-6(2), 1-6, 0-6, 0-4. Nel quinto set, sotto di quattro game, l’azzurro è stato costretto al ritiro anticipando un verdetto ormai scontato.

Nei quarti Djokovic (Atp 1) se la vedrà con Matteo Berrettini, Atp 9 che ha beneficiato del ritiro di Roger Federer. Nadal sfiderà l'argentino Diego Schwartzman (Atp 10), che ha liquidato in tre set il tedesco Jan-Lennard Struff col punteggio di 7-6(9), 6-4, 7-5.

COMMENTI
 
cle72 1 anno fa su tio
Verdetto ormai scontato!?! Se non avesse avuto problemi muscolari non saprei Ome sarebbe finita. Forza ragazzi avanti così, siete la nuova generazione.
NOTIZIE PIÙ LETTE