SEGNALACI mobile report
focus
GAMES
17.01.2018 - 06:000

Finalmente un videogame ticinese, Eselmir ha il sapore di una fiaba

È disponibile “Eselmir e i cinque doni magici” dei bellinzonesi Stelex Software, un viaggio fantasy di quelli da ricordare

 

BELLINZONA - Non capita spesso di trovarsi fra le mani un videogioco ticinese da recensire. Anzi, ad essere davvero sinceri, non capita praticamente mai. Se in Svizzera una scena videogiocosa esiste e qualcosa si muove, in Ticino - zona periferica in più di un senso - invece è praticamente deserto.

Da Maggia con furore - Unica eccezione - almeno per ora, ci auguriamo - la Stelex Software prima maggese e dopo bellinzonese balzata agli onori della cronaca con un’avventura grafica in stile “Myist” ambientata proprio nella loro valle (era l’amatoriale ma riuscitissimo “I segreti di Maggia”).

Come le avventure di una volta - La vera grande passione di Stelex - che oggi è costituita da moglie e marito Tania e Stefano Maccarinelli - è dichiarata e inequivocabile: sono i giochi d’avventura ed enigmi che imperversavano sui personal computer negli anni ‘90. Non fa eccezione loro secondo gioco(ne) “Eselmir e i cinque doni magici” un titolo professionale di mole importante che esce solo in digitale per personal computer ed è acquistabile sulla piattaforma Steam.

Una magica ricerca - Sì, ok, ma la trama? Già, scusate: nei panni del monaco-guerriero Eselmir ci imbarcheremo in un viaggio alla ricerca di un magico sepolcro appartenente a un Re del passato e cinque magiche reliquie (i doni di cui sopra). Una missione portata avanti fra colpi di scena, bestie fatate e... un sacco di rompicapi.

Da un romanzo nostrano - L’ambientazione è il mondo dei “Pirin”, saga fantasy nostrana scritta dal collinadorese Sebastiano B. Brocchi che nel gioco ha curato la parte testuale e anche quella grafica con illustrazioni realizzate a mano e poi colorate al computer. Un concentrato di nostranità, insomma, che - nel bene e nel male - non scende a compromessi.

Accessibile, ma non troppo... - Da una parte c’è l’impianto narrativo cesellato, curatissimo e in puro stile “brocchiano” ma che si prende tutto lo spazio che riesce. Dall’altra c’è un gameplay, che malgrado sia stato semplificato e modernizzato, resta figlio di quegli anni d’argento del gaming del secolo scorso.

Dopo il primo impatto tutto migliora - Impossibile negarlo: all giocatore moderno “Eselmir” potrà sembrare fuori canone e difficile da approcciare. Superato però il primo impatto un po’ ruvido il titolo di Stelex mostra però tutto il suo potenziale dipingendo un mondo complesso, fiabesco e affascinante come pochi altri.

Per il suo genere è fra i migliori - Nota a parte meritano gli enigmi e gli intrecci, arditi come non se ne vedevano da tempo e che mostrano una gran padronanza della materia e soprattutto una passione viscerale che trasuda da ogni pixel. Dal punto di vista puramente “giocoso” il titolo del team bellinzonese se la può giocare comodamente con i pesi massimi di categoria, e scusate se è poco.

 
VOTO: 9*


“Eselmir e i cinque doni magici” è disponibile per Pc Windows e Mac attraverso la piattaforma Steam.

*L'autore di questa recensione conosce personalmente sia Tania sia Stefano e per "Eselmir e i cinque doni magici" ha realizzato - senza alcun guadagno da parte sua - alcuni brani presenti nella colonna sonora. Per questo motivo la parte audio del titolo non è stata valutata (anche se c'è pure la voce di Angelo Branduardi). Considerate quindi il voto finale come frutto di un'analisi (per quanto possibile) oggettiva. 

Commenti
 
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-19 04:28:46 | 91.208.130.87