Cerca e trova immobili
Il petrolio invade le coste dopo un naufragio, si va verso l'emergenza nazionale

TRINIDAD E TOBAGOIl petrolio invade le coste dopo un naufragio, si va verso l'emergenza nazionale

11.02.24 - 09:07
Danneggiate le spiagge e la barriera corallina, si temono gravi ripercussioni anche sulla stagione turistica
AFP
Fonte Ats Ans
Il petrolio invade le coste dopo un naufragio, si va verso l'emergenza nazionale
Danneggiate le spiagge e la barriera corallina, si temono gravi ripercussioni anche sulla stagione turistica

PORT OF SPAIN - Misteriosa nave naufraga, petrolio sui coralli di TrinidadPORT OF SPAIN(ats ans) -

Allarme ambientale sull'isola caraibica di Trinidad e Tobago per una massiccia fuoriuscita di petrolio da un'imbarcazione misteriosa che si è arenata: sono stati colpiti almeno 15 chilometri di costa e le autorità sono pronte a dichiarare l'emergenza nazionale, ha dichiarato Farley Augustine, segretario capo della Camera di Tobago.

La fuoriuscita ha danneggiato la barriera corallina e le spiagge dell'Atlantico, facendo presagire un cattivo esito per i resort e gli hotel dell'isola, l'ancora di salvezza dell'economia locale durante la stagione del Carnevale. Augustine ha detto che il governo potrebbe elevare l'incidente a disastro di livello 3, aggiungendo: «Tutto indica che stiamo andando in quella direzione».

La nave misteriosa, identificata come The Gulfstream, si è rovesciata mercoledì al largo della costa del Cove Eco-Industrial Park, nel sud di Tobago, e le correnti hanno trascinato l'imbarcazione verso la riva. Quando è stata avvistata, la nave stava navigando sotto una bandiera non identificata e non ha lanciato alcuna chiamata di emergenza. L'Agenzia per la gestione delle emergenze dell'isola ha dichiarato che non c'erano segni di vita sull'imbarcazione, il cui carico era inizialmente ritenuto composto da sabbia e legno.

L'agenzia ha pubblicato le foto di circa 1000 volontari in tuta bianca protettiva che lavorano per rimuovere il petrolio dalle spiagge. I sommozzatori si stavano preparando a tappare una falla nella nave, ha aggiunto Augustine. Per ora, secondo una fonte governativa, «tutti gli sforzi della Guardia Costiera sono volti a contenere la fuoriuscita di petrolio», ci vorrà «un po' di tempo» prima che gli investigatori possano determinare le origini, la proprietà e la destinazione della nave.

NOTIZIE PIÙ LETTE