Strage in California, il killer è morto

STATI UNITIStrage in California, il killer è morto

23.01.23 - 06:51
Il 72enne si è tolto la vita dopo la strage a Monterey Park e un altro tentato attacco ad Alhambra
keystone-sda.ch / STF (Damian Dovarganes)
Strage in California, il killer è morto
Il 72enne si è tolto la vita dopo la strage a Monterey Park e un altro tentato attacco ad Alhambra

LOS ANGELES - Il principale sospettato della strage avvenuta sabato sera in un locale di Monterey Park (in California) è stato trovato morto, con una ferita d'arma da fuoco autoinflitta.

Lo riportano i media statunitensi. Sono state quindi confermate le voci che iniziavano a serpeggiare già qualche ora fa riguardo al suicidio dell'uomo, un asiatico di 72 anni.

Per il momento non ci sono ancora ipotesi relative al movente del killer, che in quegli attimi di follia ha provocato la morte di 10 persone (cinque uomini e cinque donne) e il ferimento di altre 10 durante il Capodanno cinese. Il bilancio, però, potrebbe essere stato ben peggiore. L'uomo aveva infatti preso di mira anche un secondo locale in una città vicina - Alhambra -, ma l'intervento di due persone ha permesso di sottrargli la pistola che aveva con sé.

Entrambe le località, lo ricordiamo, hanno una forte comunità asiatico-americana, tanto che Monterey Park era stata un tempo definita una «Chinatown di periferia».

In un incontro con la stampa, lo sceriffo Robert Luna ha elogiato l'eroismo delle due persone che hanno sottratto la pistola al sospetto in quella seconda scena, evitando così un'altra tragedia.

L'uomo aveva a sua disposizione almeno tre pistole. Quella usata a Monterey Park aveva inoltre un caricatore potenziato in modo tale da permettere il rilascio di un maggior numero di proiettili prima di dover ricaricare. Erano detenute legalmente? Lo dovranno rivelare le indagini.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE