keystone-sda.ch (Carlos Ortega)
+6
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
GIAPPONE
47 min
Vaccini a rilento, in Giappone si punta ora sulle aziende
L'iniziativa ha preso il via oggi. Toyota vaccinerà 80'000 persone. Rakuten 60'000.
Politica
1 ora
Indulto in vista per gli indipendentisti catalani
La proposta sarà discussa domani durante il Consiglio dei Ministri spagnolo
FOTO
INDIA
3 ore
Arrivano i monsoni. E centinaia di corpi potrebbero finire nel Gange
Il numero di sepolture sulle sponde del fiume sacro è esploso a causa della pandemia
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
5 ore
Esplosioni nell'Atlantico: gli USA testano le proprie navi da guerra
La portaerei USS Gerald R. Ford è stata messa alla prova con una potente esplosione
STATI UNITI
5 ore
Dopo il disgelo ginevrino, l'ambasciatore russo torna a Washington
Il diplomatico è «ottimista» sul miglioramento dei rapporti tra Russia e Stati Uniti, che preparano però nuove sanzioni.
GERMANIA
5 ore
Euro 2020: Allianz Arena illuminata di arcobaleno contro Orbán e le sue leggi «omofobe»?
Lo chiede il Consiglio comunale di Monaco in occasione di Germania-Ungheria. Troppo politico?
STATI UNITI
8 ore
Maxi-incidente in autostrada, morti 9 minorenni e un 29enne
Tragico il bilancio di un tamponamento di massa avvenuto in Alabama
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
9 ore
Un'oasi verde sul fiume Hudson: ecco Little Island
La nuova attrazione "fluttuante" è costata 260 milioni di dollari e ospita decine di specie di piante
STATI UNITI
17 ore
Il governo coprirà le spese per i soldati che vorranno cambiare sesso
Ci sono oltre 134 mila veterani transgender nell'esercito Usa, mentre ce ne sono circa 15mila in servizio
COLOMBIA
04.05.2021 - 22:010
Aggiornamento : 05.05.2021 - 08:30

Il caos in Colombia non accenna a placarsi

L'ultimo bilancio provvisorio è di 19 morti, l'Onu è molto preoccupata dopo le violenze della scorsa notte a Calì

BOGOTÀ - Sono almeno 19 le persone che sono morte nelle proteste che vanno avanti da quasi una settimana in Colombia.

Nate come contestazione di una proposta di riforma fiscale, sono presto diventate un atto di accusa contro il governo e il presidente Iván Duque. La riforma prevedeva un aumento generalizzato dell'imposta sul valore aggiunto e più tasse per la classe media: un provvedimento impopolare ma necessario, secondo alcuni osservatori, per contrastare un deficit sempre più pesante nei conti dello Stato.

Nemmeno il ritiro del discusso provvedimento e le dimissioni del ministro delle Finanze Alberto Carrasquilla sono riusciti a fermare. Al suo posto Duque ha nominato Manuel Restrepo, precedentemente a capo del ministero del Commercio ed economista con formazione nel Regno Unito. 

Dallo sciopero alle violenze

Il 28 aprile si è tenuto il primo giorno di protesta, con un grande sciopero generale che nei giorni si è trasformato in ripetuti atti di violenza che hanno insanguinato le strade di Bogotà, Calì, Medellin e altre città. Non si contano gli assalti a banche e negozi e nemmeno i veicoli incendiati. La polizia è stata ripetutamente attaccata e ha risposto con lacrimogeni e granate stordenti, ma in alcuni casi anche con armi da fuoco. L'impiego dell'esercito, deciso da Duque sabato scorso, non ha fatto altro che peggiorare una situazione già esplosiva.

La condanna dell'Onu

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha espresso la sua preoccupazione per quanto avvenuto a Calì la scorsa notte, «quando la polizia ha aperto il fuoco sui manifestanti che protestavano contro la riforma fiscale, uccidendo e ferendo diverse persone, secondo le informazioni ricevute». La portavoce Marta Hurtado ha dichiarato: «Esprimiamo il nostro profondo shock per gli eventi accaduti lì e sottolineiamo la nostra solidarietà con le persone che hanno perso la vita, i feriti e le loro famiglie».

Il numero esatto delle vittime è ancora al vaglio dei funzionari Onu, anche se il Segretario alla sicurezza della Città parla di almeno cinque morti e 33 feriti. «Difensori dei diritti umani hanno anche riferito di essere stati molestati e minacciati». Sebbene la maggior parte delle manifestazioni siano state pacifiche, gli episodi di grave violenza allarmano l'ufficio dell'Alto Commissario: «Data la situazione estremamente tesa, con soldati e polizia schierati per monitorare la protesta, lanciamo un appello alla calma. Ricordiamo alle autorità dello Stato la loro responsabilità di proteggere i diritti umani, compreso il diritto alla vita e alla sicurezza personale, e di facilitare l'esercizio del diritto alla libertà di riunione pacifica».

Sempre più poveri

Uno dei fattori che ha sicuramente suscitato grande malumore tra i colombiani è il ricorso a lockdown ripetuti e prolungati, che hanno aggravato la già diffusa povertà nel paese e contribuito alla chiusura di centinaia di migliaia di attività economiche. I cittadini che si trovano oltre la soglia di estrema povertà sono aumentati di 2,8 milioni nel corso dell'ultimo anno.

keystone-sda.ch (Ernesto Guzman Jr)
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-21 15:17:51 | 91.208.130.89