Keystone
L'edificio dove si è svolto l'omicidio.
STATI UNITI
17.07.2020 - 16:400

Omicidio brutale a New York: il "ninja" sarebbe l'assistente

L'assistente personale di Saleh è stato arrestato: è accusato di omicidio cruento e volontario

WASHINGTON - C'è stato un arresto nel caso dell'imprenditore ucciso e decapitato a New York.

L'uomo sospettato di aver ucciso il 33enne imprenditore Fahim Saleh nel suo lussuoso appartamento di Manhattan, decapitandolo e smembrandone il corpo, è l'assistente personale della vittima, arrestato dagli agenti. Su di lui pende l'accusa di omicidio cruento e volontario.

L'uomo si chiama Tyrese Devon Haspil, ha 21 anni. Gli investigatori sospettano che il movente sia legato alla scoperta fatta da Saleh: il suo presunto assassino infatti gli avrebbe rubato decine di migliaia di dollari. L'imprenditore non avrebbe però sporto alcuna denuncia, bensì avrebbe concesso al suo carnefice di ripagare gradualmente il maltolto.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-21 13:44:51 | 91.208.130.85