Cerca e trova immobili

INDIANon c'è spazio per i poveri, la capitale indiana ripulita per il G20

05.09.23 - 11:31
I blitz notturni della polizia hanno costretto a sgomberare dal centro della città migliaia di persone in abitazioni precarie.
AFP
Fonte ATS ANS
Non c'è spazio per i poveri, la capitale indiana ripulita per il G20
I blitz notturni della polizia hanno costretto a sgomberare dal centro della città migliaia di persone in abitazioni precarie.

NEW DELHI - Numerosi insediamenti di senzatetto sono stati sgomberati con blitz notturni, e migliaia di abitazioni precarie demolite a Delhi nel quadro degli impressionanti interventi di abbellimento della capitale indiana, che si prepara a ricevere i delegati del summit G20.

Per l'operazione che, secondo fonti non confermate, è costata 120 milioni di dollari, potenti lampioni sino a pochi giorni fa inesistenti illuminano marciapiedi. Le pareti degli edifici e i muri lungo le strade principali sono ricoperti di variopinti murales. Vasi bianchi con piante in fiore sono allineati ovunque. La spazzatura che abitualmente punteggia le strade viene minuziosamente rimossa.

«Assieme alla spazzatura hanno rimosso anche i più poveri, distruggendo gli accampamenti di fortuna dove vivevano; hanno impedito ai venditori di strada di allestire le loro bancarelle, e hanno demolito migliaia di case negli slum, aumentando così il numero dei senzatetto», denunciano gli attivisti, che criticano le politiche del governo nei confronti della povertà e accusano le autorità di volerla negare e nascondere.

Secondo l'ultimo censimento del 2011, i senzatetto nella megalopoli di oltre 20 milioni di persone sarebbero 47mila; ma le associazioni denunciano che il numero reale è di almeno 150mila. Le autorità hanno giustificato gli sgomberi dicendo che gli insediamenti erano illegali e promettendo una nuova collocazione per le comunità coinvolte.

Il Concerned Citizens Collective, gruppo che si batte per i diritti civili e sociali denuncia che nella preparazione del G20 quasi 300.000 persone sono state forzate ad abbandonare le aree dove vivevano: almeno 25 baraccopoli rasate al suolo e centinaia di angoli dove i senzatetto trovavano rifugio di notte ripuliti e trasformati in parchi, senza che il governo abbia provveduto a fornire alternative.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Ascpis 9 mesi fa su tio
E finita la festicciola torna tutto come prima, anzi peggio…

Tirasass 9 mesi fa su tio
Vergogna, che marciume

Sig der sauer 9 mesi fa su tio
Sicuramente una denuncia de parte dei paesi del G20 non sarebbe fuori luogo! Con 120 milioni forse si poteva dare una sistemazione dignitosa a sta povera gente, no? E per la redazione, come si fa barba e capelli ad una baraccopoli? “RASATE al suolo…”🤦🏻‍♂️

Daligar 9 mesi fa su tio
Già sentire che ha conquistato la Luna (successo, evviva!) sapendo che ha un problema di povertà ben noto mi fa inc....re. Se poi "ripuliscono" letteralmente e fisicamente i poveri per il G20, paesi del G20 volete vedere solo quello che volete

Poraccio 9 mesi fa su tio
Risposta a Daligar
Il fatto che si mostrino competenti in ambito spaziale può portare investimenti occidentali nel settore, e quindi posti di lavoro. Lo stesso è successo con microsoft nel settore informatico, infatti negli ultimi decenni le aziende informatica in india si sono sviluppate parecchio, grazie proprio a investimenti importanti da parte di grandi aziende

Tirasass 9 mesi fa su tio
Risposta a Poraccio
Come la mettiamo con l'accesso alle scuole e alla sanità? Disaster

vulpus 9 mesi fa su tio
Risposta a Poraccio
Ma chi l'ha detto che hanno competenze spaziali? Oggi sul mercato puoi acquistare o noleggiare razzi , navicelle spaziali e tutto quello che vuoi. Basta pagare. Ora hanno mandato un altro rottame sulla luna, come hanno fatto del resto i Russi. Con quale risultato? Il nulla, soltanto per dire che ci sono arrivati. Lassù rimarrà un principio di inquinamento del suolo lunare e basta.

W.Bernasconi 9 mesi fa su tio
Allucinante cosa si è disposti ad azionare per fare bella figura.. poi terminato il summit tutto tornerà come prima.. o probabilmente peggio di prima!
NOTIZIE PIÙ LETTE