Cerca e trova immobili

SPAGNALibero dopo 15 anni, lo stupratore era un altro

29.06.23 - 14:21
La Corte Suprema spagnola ha annullato la condanna contro un cittadino marocchino per violenze sessuali.
Deposit
Fonte ATS ANS
Libero dopo 15 anni, lo stupratore era un altro
La Corte Suprema spagnola ha annullato la condanna contro un cittadino marocchino per violenze sessuali.

MADRID - Ha trascorso 15 anni in carcere, ma il vero stupratore era un altro. È il caso di Ahmed Tommouhi, cittadino marocchino residente in Spagna: la Corte Suprema iberica ha infatti annullato una condanna a suo carico a 24 anni di carcere per violenze sessuali, oltre tre decenni dopo l'erronea sentenza originale. Nel frattempo, raccontano media iberici come El País, la vita di quest'uomo è stata distrutta: a 72 anni di età, è senza permesso di soggiorno e disoccupato, costretto a vivere in una "baracca" in un paese della Catalogna.

Tommouhi venne arrestato nel 1991 insieme a un connazionale: entrambi erano accusati di vari casi di furti e stupri, fatti per cui sono stati condannati l'anno successivo. Ma negli anni successivi sono emersi dubbi sulla colpevolezza dei due: incognite legate a perizie scientifiche che non avevano fornito riscontri chiari.

Nel frattempo, Tommouhi è rimasto per anni ingiustamente dietro le sbarre: la scarcerazione è arrivata solo nel 2006, una volta scontati tre quarti di pena. L'altro cittadino marocchino coinvolto nel caso è invece morto in carcere nel 2000.

Ora, la decisione della Corte Suprema, che accoglie un ricorso del diretto interessato: la sentenza che lo condannò va annullata, in quanto l'autore di quelle violenze sessuali non fu lui.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

F/A-19 9 mesi fa su tio
È una giustizia approssimativa che ha cantato in pieno.
NOTIZIE PIÙ LETTE