Cerca e trova immobili

ITALIATragedia nel Lago Maggiore, recuperata la barca affondata

09.06.23 - 22:04
Nel naufragio dello scorso 28 maggio erano morte quattro persone. Resta un giallo la presenza di numerosi 007 italiani e israeliani.
Keystone (archivio)
Fonte ats ans
Tragedia nel Lago Maggiore, recuperata la barca affondata
Nel naufragio dello scorso 28 maggio erano morte quattro persone. Resta un giallo la presenza di numerosi 007 italiani e israeliani.

SESTO CALENDE - È stata recuperata la barca turistica naufragata nel Lago Maggiore lo scorso 28 maggio a Lisanza (Varese). Dopo un'intera giornata di lavoro la "Gooduria" è finalmente riaffiorata dalle acque che si sono portate via la vita di quattro persone, a seguito di un violentissimo temporale e alle raffiche di vento discendenti conosciute nel campo meteorologico con il nome di "downburst".

L'imbarcazione, di proprietà di Claudio Carminati, indagato per omicidio e disastro colposi e che nel naufragio ha perso anche la sua compagna, sarà ora accuratamente esaminata. Le indagini coordinate dalla Procura di Busto Arsizio (Varese) dovranno accertare che, oltre al maltempo, non vi siano state altre cause, quali manovre errate dello skipper, dotazioni di sicurezza lacunose o altro.

Il giallo degli 007 - A bordo della barca turistica, ricordiamo, c'erano 21 agenti segreti del Mossad israeliano e dell'Aise italiano. Cosa ci facessero insieme sul lago è ancora un mistero anche se negli scorsi giorni la stampa italiana ha lanciato l'ipotesi dello spionaggio nucleare dietro alla presenza degli 007 sull'imbarcazione. Il naufragio, infatti, si è verificato a pochi chilometri da Ispra dove sono presenti i laboratori dell'Euratom, centro che fin dalla metà degli anni Cinquanta ricopre un ruolo rilevante nella ricerca nucleare, in fatto di tutela, non proliferazione e sicurezza, incluso il trattamento delle scorie radioattive.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE