Cerca e trova immobili

STATI UNITISpiava per la Cina, ex rapper dei Fugees rischia ora 20 anni

27.04.23 - 07:09
Pras Michel avrebbe aiutato le autorità di Pechino ad avere accesso ad altissimi funzionari, tra i quali gli ultimi due presidenti.
AFP
Fonte ATS ANS
Spiava per la Cina, ex rapper dei Fugees rischia ora 20 anni
Pras Michel avrebbe aiutato le autorità di Pechino ad avere accesso ad altissimi funzionari, tra i quali gli ultimi due presidenti.

WASHINGTON - Il rapper Pras Michel, ex dei Fugees e vincitore di un Grammy, è stato giudicato colpevole di aver lavorato al servizio della Cina e di aver cospirato contro il governo degli Stati Uniti. Lo riporta la Cnn. Rischia fino a 20 anni di carcere.

L'artista avrebbe aiutato le autorità di Pechino ad avere accesso ad altissimi funzionari Usa tra i quali ben due presidenti, Barack Obama e Donald Trump.

Michel ha inoltre testimoniato di aver ricevuto da Low Taek Jho, considerato il cervello dello scandalo del fondo sovrano malese 1MDB, 20 milioni di dollari nel 2012 per avvicinare Obama e farsi fotografare con lui.

Nel 2017, con Trump presidente, quando Low è stato accusato di aver rubato miliardi al fondo, l'uomo si è di nuovo rivolto al rapper. Gli ha versato 100 milioni di dollari chiedendogli di convincere il governo Usa e Trump a mollare le indagini.

L'accusa sostiene anche che l'artista abbia lavorato per Pechino per ottenere l'estradizione del dissidente cinese Guo Wengui.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

volabas56 1 anno fa su tio
Se fosse vero, si merita ampiamente 20 anni.

La Fenice 1 anno fa su tio
You got the vocab? I got the vocab! Hey, yo pass the mic so I can tell 'em I got the gift o' gab '' 😄 ''

Geremia 1 anno fa su tio
Verme
NOTIZIE PIÙ LETTE