Immobili
Veicoli

STATI UNITISfrattati 98 anni fa, famiglia afroamericana ottiene ora giustizia

01.07.22 - 06:30
Restituito un terreno agli eredi di una famiglia a cui era stato sequestrato durante la segregazione razziale.
AFP
Sfrattati 98 anni fa, famiglia afroamericana ottiene ora giustizia
Restituito un terreno agli eredi di una famiglia a cui era stato sequestrato durante la segregazione razziale.
Willa e Charles Bruce avevano acquistato la spiaggia nel 1912 per poi essere sfrattati nel 1924.

MANHATTAN BEACH - Lo Stato della California ha deciso di fare mea culpa cercando di riparare a un errore del passato. Le autorità di Los Angeles hanno votato infatti martedì per restituire una proprietà balneare agli eredi di una famiglia afroamericana a cui era stata sequestrata ben 98 anni fa. Si tratta della Bruce's Beach, presso la città Manhattan Beach, di proprietà dal 1912 di Willa e Charles Bruce.

Willa e Charles Bruce acquistarono il terreno per 1’225 dollari trasformandolo in una località balneare per famiglie nere. Il terreno era stato loro sottratto nel 1924 durante la segregazione razziale senza un motivo valido.

Orgoglio di famiglia - «Per la nostra famiglia il resort, come mi ha sempre raccontato mio nonno, era un grande motivo di orgoglio. Purtroppo quello che è poi successo ha trasformato un sogno in una storia tragica», ha raccontato alla NBC News Anthony Bruce, il pronipote del proprietario. «In passato, i pregiudizi verso le persone di colore erano molto diffusi. La mia famiglia sfortunatamente è stata vittima di un crimine di odio tipico di quel periodo». Anthony ha continuato spiegando il sollievo dell'intera famiglia per la decisione di restituzione del terreno. «Soprattutto siamo grati che la nostra storia personale abbia avuto un impatto sulla storia della nostra nazione» ha concluso.

Il resort comprendeva un lodge, una caffetteria e una sala da ballo sul terreno che ora ospita il Los Angeles County Lifeguard Training Center. La famiglia è vittima d'intimidazioni e di atti vandalici, oltre ad aver subito un attacco del Ku Klux Klan. Nonostante i soprusi subiti i Bruce non hanno abbassato la testa. Quando però fu chiaro che non avrebbero ceduto ai ricatti, la città optò al sequestro della proprietà sostenendo che avrebbe costruito un parco nella zona.

L'attesa restituzione - L'accordo siglato questo martedì restituisce la terra a Marcus e Derrick Bruce, i genitori di Anthony Bruce e i pronipoti di Willa e Charles. Secondo le dichiarazioni riportate dai media americani, la coppia intende affittare il terreno alla contea di Los Angeles per una cifra di 413.000 dollari all'anno in modo che le strutture turistiche possano continuare a svolgere le loro attività. Altre voci invece suggeriscono che la famiglia voglia vendere la proprietà alla contea per circa 20 milioni di dollari.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO