keystone-sda.ch / STF (JIM LO SCALZO)
Marjorie Taylor Greene si è scusata per aver paragonato le mascherine e l'Olocausto.
STATI UNITI
15.06.2021 - 10:010

«Le mascherine come l'Olocausto», Marjorie Taylor Greene si scusa

La deputata era stata criticata sia dai democrativi che dai suoi colleghi del Partito repubblicano

ATLANTA - La deputata repubblicana Marjorie Taylor Greene si è scusata pubblicamente per aver paragonato le mascherine e i vaccini anti-Covid all'Olocausto, a causa del quale sei milioni di ebrei persero la vita durante la Seconda guerra mondiale.

«Ho fatto un errore e mi ha davvero infastidito da un paio di settimane» ha dichiarato la rappresentante della Georgia nel corso di una conferenza stampa. Greene ha aggiunto che «non c'è niente di paragonabile» all'Olocausto e di sapere che «le parole che ho detto sono state offensive e per questo sono molto dispiaciuta». Lunedì la 47enne ha visitato il Museo dell'Olocausto degli Stati Uniti.

Il paragone tra Shoah e i dispositivi anti-Covid aveva portato a una richiesta di censura da parte di alcuni esponenti democratici del Congresso, ma gli stessi vertici del Partito repubblicano avevano censurato le sue parole. Green è nota per le sue posizioni di sostegno a teorie del complotto come QAnon e per prese di posizione antisemite e di sostegno al suprematismo bianco. «Voglio sempre ricordare a tutti che sono una persona normale» sono state le parole con cui ha dato il via alla conferenza stampa, precisa l'agenzia Reuters.

keystone-sda.ch / STF (JIM LO SCALZO)
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-24 02:48:15 | 91.208.130.85