Depositphotos
ITALIA
16.05.2021 - 12:470

Lockdown, DaD, isolamento: i giovani mangiano sempre peggio

È boom dei disturbi del comportamento alimentare: richieste alle stelle

TODI - Le misure intraprese per combattere il coronavirus, tra cui il lockdown e il ricorso alla didattica a distanza, hanno provocato in Italia «un'esplosione» dei disturbi del comportamento alimentare tra i giovani, ma anche tra gli adulti.

Anoressia e obesità sono sempre più diffusi, coinvolgendo sempre più pure i ragazzi e non più esclusivamente le ragazze. A denunciarlo, con l'agenzia di stampa ANSA, è Laura Dalla Ragione, direttrice della rete del Centro per i disturbi del comportamento alimentare dell'Usl Umbria 1. Servizio considerato punto di riferimento a livello nazionale e internazionale.

«Nell'ultimo anno - ha sottolineato Dalla Ragione - le richieste di assistenza sono aumentate notevolmente e arrivano da tutta Italia. Circa il 20 per cento di coloro che si rivolgono a noi sono maschi, in particolare della fascia 12-17 anni».

Per Dalla Ragione un effetto negativo sui disturbi alimentari è legato alla didattica a distanza. «Lo stress, la vita sedentaria e un senso di claustrofobia legato a dover rimanere a casa hanno contributo a peggiorare la situazione. Il cibo è stato una sorta di rifugio» ha spiegato.

Altro tema «molto forte» è quello del bullismo. «È un problema sociale sempre più evidente - ha sottolineato Dalla Ragione -, specie tra i giovanissimi. Chi è 'diverso' è oggetto di insulti, di vere e proprie forme di body shaming. Circa il 60 per cento dei disturbi del comportamento alimentare sono legati a fenomeni di bullismo. È un problema sociale - ha concluso Dalla Ragione - sul quale bisogna impegnarsi tutti».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-16 18:50:53 | 91.208.130.86