STATI UNITIL'hotline di Trump per i brogli elettorali è stata invasa dai "troll"

09.11.20 - 11:01
Il numero, istituito dal team di Donald Trump per permettere segnalazioni di illeciti, è vittima di scherzi telefonici
Keystone
L'hotline di Trump per i brogli elettorali è stata invasa dai "troll"
Il numero, istituito dal team di Donald Trump per permettere segnalazioni di illeciti, è vittima di scherzi telefonici

WASHINGTON DC - L'hotline instaurata da Donald Trump per segnalare illeciti legati alle elezioni statunitensi è stata inondata da numerosi scherzi telefonici.

Nel corso della giornata di venerdì, lo ricordiamo, lo staff del tycoon ha istituito una hotline per rispondere alle chiamate (di segnalazioni, chiarimenti o domande) in arrivo dagli elettori di tutto il Paese su possibili brogli elettorali.

Secondo i media americani, però, la hotline si è presto trasformata in un vero e proprio incubo. Come riferisce il Guardian, numerosissimi utenti attivi sui social media, ad esempio TikTok e Twitter, hanno iniziato a chiamare il numero per segnalare storie bizzarre, inventate di punto in bianco, con l'obbiettivo di trollare (il neologismo, ormai di uso comune, che indica un'irriverente presa in giro o una provocazione), il Presidente.

Il quotidiano ABC ha riferito che il personale dell'hotline si ritrova continuamente a dover rispondere a scherzi telefonici, prese in giro e assurdità varie, con un contorno di insulti ed esultanze per la vittoria di Joe Biden.

Eric Trump, uno dei figli del tycoon, ha affermato su Twitter che la colpa degli scherzi telefonici è da attribuire al partito democratico. Infatti, secondo l'imprenditore, l'obbiettivo di coloro che si sono messi a chiamare la hotline era quello di tenere le linee occupate, in modo che coloro che volessero aiutare davvero la campagna di Trump non potessero trasmettere le loro «migliaia di segnalazioni».

Il celebre musicista e comico Nick Lutsko è stato tra coloro che hanno chiamato l'hotline, come ha riferito il Guardian. L'uomo ha detto di aver trovato una busta con la scritta: «All'interno 100'000 schede Trump Pennsylvania, molto importante, non perdere!» spiegava Lutsko al telefono, prendendosi gioco del team di Trump. 

Donald Trump, per il momento, si è rifiutato di ammettere la sconfitta alle elezioni, insistendo sul fatto che avrebbe proseguito con le azioni legali. Tuttavia, nonostante l'hotline, non sono ancora emerse delle prove di possibili irregolarità elettorali.

COMMENTI
 
Nikko 2 anni fa su tio
Molto strano questo accanimento contro i voti per posta... E per giunta Trump continua a battere lo stesso chiodo da mesi... C’è da chiedersi quanti brogli abbia organizzato Trump per riuscire a raccogliere 71 milioni di voti!!! “La prima galina che canta l’ha fai l’öf!” E lü a l’è da mes che ‘l canta da broi! A l’è Segn che ‘l sa come ‘l sta! Considerando quanti imbrogli è riuscito a fare in questi 4 anni non ci sarebbe da stupirsi.
Nikko 2 anni fa su tio
C’è da chiedersi quanti brogli abbia organizzato Trump per riuscire a raccogliere 71 milioni di voti!!! “La prima galina che canta l’ha fai l’öf!” E lü a l’è da mes che ‘l canta da broi! A l’è Segn che ‘l sa come ‘l sta!
cle72 2 anni fa su tio
Un modo per essere contattati e pagare gli elettori per mettere in scena brogli. Con false testimonianze davanti ai giudici. Trump un pagliaccio miliardario fino alla fine. Ora si rende ridicolo al mondo intero
seo56 2 anni fa su tio
Quando non si vuole la verità....
NOTIZIE PIÙ LETTE