Keystone
Anne Hidalgo
FRANCIA
02.11.2020 - 18:500

Coronavirus e chiusure: «I libri siano considerati beni essenziali»

La sindaca di Parigi chiede che le librerie, chiuse causa confinamento, riaprano «al piu presto».

L'appello ai suoi concittadini: «Non comprate su Amazon».

PARIGI - Di fronte alle saracinesche delle librerie abbassate causa coronavirus e ai centri commerciali esortati a rendere inaccessibili i loro reparti di beni non essenziali entro mercoledì, la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, ha chiesto al governo che i libri vengano trattati alla stregua del cibo e invitato i cittadini a non fare acquisti letterari su Amazon.

I libri devono essere «considerati come beni essenziali», ha dichiarato la politica socialista sostenendo insieme allo scrittore Sylvain Tesson un'iniziativa in tal senso. Al governo, Hidalgo e Tesson hanno chiesto in particolare che le librerie «riaprano più velocemente possibile».  

La sindaca di Parigi ha inoltre invitato i suoi concittadini a non acquistare su Amazon, ma a sostenere le librerie colpite dal nuovo confinamento. «Lo dico davvero, ai parigini e alle parigine: non acquistate su Amazon - ha affermato -. Amazon significa la morte delle nostre librerie e della nostra vita di quartiere».

«Parigi - ha sottolineato Hidalgo - è una città in cui il libro deve avere tutto il suo posto come bene essenziale. Acquistate dal vostro libraio: potete ordinare e recuperare il vostro libro».

Da parte sua, Sylvain Tesson si è appellato direttamente al presidente Emmanuel Macron: «Non voglio credere che un uomo che è stato allievo di Paul Ricoeur possa lasciare perdurare una tale situazione». Un riferimento al percorso dell'attuale presidente francese che, tra l'altro, fu assistente del grande filosofo.
 

keystone-sda.ch / STF (MOHAMMED BADRA)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
roma 10 mesi fa su tio
...finalmente una buona notizia in questo brutto momento
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-26 10:57:00 | 91.208.130.86